Notizie | Commenti | E-mail / 14:19


Mafia, nel covo di Gerlandino Messina impronte e tracce DNA di fiancheggiatori

Scritto da il 17 novembre 2011, alle 06:55 | archiviato in Cronaca, Favara, Porto Empedocle. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Udienza davanti ai giudici del Tribunale di Agrigento (presidente Ottavio Mosti) per l’ex capo di Cosa nostra, Gerlandino Messina, chiamato a rispondere dei reati di porto e detenzione illegale di armi e munizioni, rinvenute al momento della cattura nel suo covo di Favara. Anche ieri Gerlandino Messina si è presentato davanti le telecamere in video conferenza dal supercarcere di Tolmezzo dove si trova recluso. All’udienza è stata la volta dei carabinieri del Ros che si sono occupati di individuare le impronte e tracce organiche all’interno della casa di via Stati uniti e delle tracce balistiche sulle armi. Il maggiore dei carabinieri Aldo Mattei, nel corso dell’interrogatorio ha raccontato che sei impronte e vennero rinvenute all’interno del covo, quattro appartenevano a Gerlandino Messina e al suo favoreggiatore Calogero Bellavia. Altre due sono sconosciute agli archivi. Sarà sufficiente compararle con eventuali sospettati per avere le risposte. Oltre alle impronte digitali, sono state scoperte quattro tracce organiche. Due appartengono a Messina e Bellavia, le altre due sono ad oggi sconosciute. Potrebbero appartenere ad altri fiancheggiatori sinora sconosciuti agli inquirenti. Alcuni militari del Gis che presero parte al blitz nel giorno della cattura del boss empedoclino, deporranno alla prossima udienza fissata per il 15 dicembre.





   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.

Spazio Pubblicitario





CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 - Direttore Responsabile Davide Difazio
CanicattiWeb.com è basato su piattaforma WordPress | Versione SPD | Supporto Tecnico, Sviluppo e Hosting: Bluermes Comunicazione Integrata