Notizie | Commenti | E-mail / 06:08


Provincia di Agrigento, Ato Idrico in liquidazione

Scritto da il 4 gennaio 2013, alle 08:10 | archiviato in Agrigento, Ambiente, Canicattì, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

L’Assemblea regionale siciliana ha prorogato per sei mesi e contemporaneamente disposto la liquidazione dell’autorità d’ambito che fino ad ora ha coordinato il servizio idrico integrato. In automatico, il presidente, Eugenio D’Orsi, diventa commissario straordinaro e liquidatore. L’ambito territoriale ottimale quindi rimarrà in vita in attesa della riorganizzazione dell’intero settore. Inoltre è stato disposto che i Comuni che ancora non hanno consegnato gli impianti potranno continuare a gestire in proprio il servizio idrico.  Tutto ciò, naturalmente, non riguarda soltanto la provincia di Agrigento, ma tutta la Sicilia.





   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.

Spazio Pubblicitario





CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD