Notizie | Commenti | E-mail / 16:38


Sicilia, popolo di scambisti: 10mila i praticanti, presente anche la mappa dei luoghi d’incontro all’aperto

Scritto da il 22 maggio 2013, alle 08:06 | archiviato in Agrigento, Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Eventi, IN EVIDENZA, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Né gelosia, né lupara. Altro che rispetto e delitto d’onore. Chi è ancora legato ad una certa immagine retriva della Sicilia come luogo in cui i rapporti sessuali si vivono solo all’insegna della tradizione, è bene che cambi idea. Le donne sicule hanno messo da anni nel cassetto la loro veste luttuosa. Basta gonne lunghe e fazzoletti neri. Sì alla trasgressione. A spingerle ci pensano i mariti che, a dispetto della tradizionale gelosia, non vedrebbero di cattivo occhio le relazioni extraconiugali.

Sarebbero 3.000 le coppie ed altrettanti single per un totale di circa 10.000 persone che, in Sicilia, praticano sesso trasgressivo. Il ceto sociale coinvolto è trasversale, dalle commesse ai professionisti, anche se quello più intraprendente sembrerebbe il medio-alto.  E siccome siamo nell’era ultra-moderna, una mano la dà anche il web. Chi pratica lo scambismo fa affidamento anche sul sito internet Car Sex Parking Sicilia. La risorsa italiana fatta dagli utenti. Parcheggi e spiagge, luoghi Sicilia per coppie per lo più scambiste, per incontrarsi in ogni posto. Che nell’Isola sono 115. La mappa è dettagliata. E’ rappresentata tutta la Sicilia, dai centri più affollati alle realtà meno note. Da Rosolini a Spadafora. Passando per Piano Battaglia e Lipari.

Alcove e cielo aperto. Il primato spetta a Palermo. Venti luoghi: dallo spiazzo dell’Addaura, alla zona industriale di Brancaccio. Da Villa Bonanno, a pochi passi dalla presidenza della Regione, al parcheggio Galatea a Mondello. Fino all’insospettabile via Pagano. E poi: più in là, Barcarello, San Martino. E occhio ai commenti. Ok, il posto è giusto? Ogni utente spiega e racconta i dettagli. Per capire “se andare proprio là”  valga la pena. Gli scambisti si scambiano donne e informazioni.

Il sito detta anche le regole: “Le coppie scelgono chi far giocare, aspetta sempre un loro segnale. Non puntare gli abbaglianti su un’altra macchina. Rispetta l’ambiente, non lasciare carte o fazzoletti a terra”. Ma “a cielo chiuso” nel Palermitano il luogo cult è il Morrigan. Circa duemila tesserati all’anno dai ventidue ai sessant’anni provenienti da tutta la Sicilia. Numeri da fantascienza per il club privé di Villafrati in provincia di Palermo.

Segno che l’Isola sta cambiando pelle e conquista un primato davvero curioso. La cattolicissima Sicilia è al primo posto come numero di coppie scambiste, come ha ben sottolineato il libro-inchiesta dal titolo inequivocabile: “I giochi trasgressivi delle signore siciliane”.

Link alla ricerca sulla mappa:  http://goo.gl/e8gdv

Marco Sciortino SiciliaInformazioni





   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Sicilia, popolo di scambisti: 10mila i praticanti, presente anche la mappa dei luoghi d’incontro all’aperto”

  1. Lei scrive:

    Se siamo davvero così avanti e aperti allora direi che la frase “si scambiano donne” sia a dir poco degradante. Se parliamo di una Sicilia che ha superato gli schemi, allora evitiamo queste immagini maschiliste che invece ci riportano indietro e che sono alla base dei femminicidi così frequenti di oggi. Un maschilismo che si cela nella vita quotidiana, nel linguaggio di tutti i giorni, perfino quando vorremmo sfoggiare un’avanguardia che però, se questo è il risultato, è senza sostanza. Le coppie si scambiano tra loro. Non ce n’è merce. E la consenzienza, questa è la chiave di tutto.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.

Spazio Pubblicitario





CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 - Direttore Responsabile Davide Difazio
CanicattiWeb.com è basato su piattaforma WordPress | Versione SPD | Supporto Tecnico, Sviluppo e Hosting: Bluermes Comunicazione Integrata