Notizie | Commenti | E-mail / 19:27


Sicilia, Motori: 8° Slalom delle Fonti a Scillato: la carica dei 101

Scritto da il 5 novembre 2016, alle 20:53 | archiviato in Altri sport, Motori, Sport. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

slalomSono 101 i piloti che hanno regolarmente portato a termine le operazioni preliminari al culmine delle verifiche tecnico-sportive nell’imminenza dell’ottava edizione dello Slalom delle Fonti Scillato, in programma domani, domenica 6 novembre, nel “cuore” delle Madonie, nel Palermitano. Le ‘punzonature’ sono state ospiti tra due ali di folla entusiasta nella centralissima via Piersanti Mattarella dinanzi al Comune di Scillato e nel vicino viale Colonnello Giuseppe Lima.
Lo Slalom delle Fonti Scillato è organizzato dall’Automobil Club Palermo retto da Angelo Pizzuto, in sinergia con il Team Palikè Palermo coordinato da Nicola Cirrito e la Targa Racing Club Cerda presieduto da Vincenzo Russo. Patrocinio a cura del Comune di Scillato.
Nessuna defezione di rilievo, tutti i “big” saranno regolarmente al via della gara. A Scillato torneranno pertanto a sfidarsi i due trapanesi (entrambi di Buseto Palizzolo) Giuseppe Castiglione, campione siciliano Slalom 2015 e 2016, vincitore di ben 10 gare nell’attuale stagione, al volante di una Radical Prosport Suzuki per i colori della scuderia Armanno Corse Palermo e Giuseppe Gulotta, due volte campione italiano Slalom Under 23, vincitore a sua volta di due corse nel 2016, con la sua Radical SR4 Suzuki della Jonia Corse Giarre.
Ad “infiammare” gli sportivi siciliani ci stanno pensando i ”Testimonial” ufficiali ed “apripista” dell’evento, il due volte campione europeo Rally Dario Cerrato, il quale ha ritrovato come per magia in Sicilia la splendida Lancia Delta HF Integrale con la livrea “Repsol-Totip” condivisa con il copilota Giuseppe ‘Geppi’ Cerri, pure lui presente a Scillato, il nove volte campione italiano Rally e dieci volte vincitore alla Targa Florio Paolo Andreucci, ‘ufficiale’ Peugeot e Pirelli, nonché il tre volte trionfatore nella Targa Florio Rally, l’idolo di casa, il cerdese Totò Riolo, qui con la nuova Fiat 124 Abarth.
“E’ sempre meraviglioso tornare in Sicilia, nei luoghi della Targa Florio – è il commento del campione cuneese Dario Cerrato – la passione, la voglia di motori che si respira qua da voi non esiste non solo in nessuna parte del nostro paese, ma neppure in altra parte del mondo. Che emozione!”.
“Si tratta di un ritorno importante per lo Slalom di Scillato – incalza Totò Riolo – siamo onorati di far parte della organizzazione, come Targa Florio Racing Club ed a livello personale. Nostro impegno è quello di portare avanti il progetto di rilancio del territorio e della gara, la volontà è quella di riportarla ai fasti di un tempo, speriamo in tempi ragionevoli”.
Entusiasta per la visibilità sin qui ottenuta dallo Slalom delle Fonti è anche il presidente dell’Automobile Club di Palermo: “Un ritorno in grande stile – ha rimarcato Angelo Pizzuto – per una competizione che gli appassionati ci chiedevano da anni. Considerata la grande partecipazione, sono certo che lo Slalom delle Fonti Scillato avrà grandi prospettive di sviluppo, sia riguardo la gara in se stessa, sia per quanto concerne al tempo stesso tutto il comprensorio scillatese”.
Ma è grande partecipazione anche da parte del sindaco del Comune di Scillato, ente patrocinatore dell’evento,

Giuseppe Frisa: “Sono davvero emozionato – confessa il primo cittadino di Scillato – e nel tempo stesso quanto mai soddisfatto dalle prime sensazioni e dai primi riscontri percepiti alle verifiche tecniche e sportive. Ho visto tantissima partecipazione e letto euforia nel volto della gente che numerosissima si è riversata per le strade del nostro piccolo ma accogliente paesino. E’ un giorno di festa, siamo solo al sabato, alla quale grande contributo sta apportando la presenza di campioni del calibro di Dario Cerrato, di Paolo Andreucci e di Totò Riolo. Grande entusiasmo anche attorno alla figura del ‘preside volante’ Ninni Vaccarella, il quale non è voluto mancare a questo appuntamento”.
Ninni Vaccarella presenzierà domani, domenica 6 novembre, alla cerimonia di premiazione della gara, a cui si aggiungerà anche la consegna dei premi relativi allo Challenge Palikè 2016, di cui l’ottava edizione dello Slalom delle Fonti Scillato costituisce la nona e decisiva prova.
Rilevante inoltre, ai fini della piena riuscita della competizione automobilistica, l’azione di appoggio esercitata dai numerosi sponsor dello Slalom delle Fonti Scillato, in particolar modo dai promotori ufficiali Sais Trasporti, Giaconia Supermercati ed Amap.
Domani, domenica 6 novembre, si accenderanno dunque i motori con l’avvio della prima tra le tre manche in programma, a partire dalle 9. A coordinare i concorrenti sarà il direttore di gara ennese Lucio Bonasera. Le postazioni di rallentamento per i piloti, con altrettante serie di birilli allocate in punti cruciali del percorso di gara, chiuso al transito veicolare a partire dalle 7.30 di domenica 6 novembre, saranno complessivamente quattordici. La premiazione relativa allo Slalom delle Fonti Scillato e dello Challenge Palikè 2016, coordinata dall’Automobile Club Palermo, dal Team Palikè, dalla Targa Racing Club nonché dal Comune di Scillato, si effettuerà domenica 6 novembre alle 15.30, subito dopo la gara (e comunque ad apertura del parco chiuso) nella centrale già citata piazza Aldo Moro.
Pressoché immutato il tracciato di gara (a tratti veloce e quanto mai selettivo, molto guidato), almeno rispetto agli anni d’oro della competizione. Della lunghezza di 2,990 km, esso vedrà il suo “start” nel viale Colonnello Giuseppe Lima (poco oltre la Caserma dei Carabinieri, lungo le propaggini del paese), per inerpicarsi attraverso la strada statale 643 e la successiva intersecazione con la strada provinciale 9 bis (curve e “cuore” della Targa Florio dei tempi che furono) fino alle “storiche” Sorgenti di Scillato, utilizzate anticamente per la costruzione di diversi mulini attorno ai quali si estese successivamente il centro abitato, ma impiegate ai giorni nostri anche per l’approvvigionamento idrico della città di Palermo. Tra le tante curiosità legate allo slalom, va rimarcato come il traguardo sia ubicato non lontano dal famosissimo bivio “Firrionello”, che per tantissimi anni ha visto posizionarsi le assistenze ai piloti ed il punto rifornimento carburante per le vetture di alcune tra le squadre corse più prestigiose ai tempi della Targa Florio di velocità, quella valevole per il Mondiale Marche, tra le quali ci piace menzionare la Ferrari e la Porsche ufficiali…





   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario





CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata