Notizie | Commenti | E-mail / 11:28


Sicilia, i soldi per i disabili tolti all’obbligo formativo: è scontro nella giunta Crocetta

Scritto da il 20 marzo 2017, alle 06:12 | archiviato in Costume e società, Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Sedici milioni di euro sui 36 dei fondi ‘trovati’ per i disabili sarebbero stati stornati dai fondi per l’Obbligo Formativo ovvero i corsi che la Regione organizza e che dovrebbero essere sostitutivi della scuola . dell’obbligo.Sedici milioni che verrebbero meno rispetto a un impegno di spesa di fatto assunto con un bando con fondi assegnati a Enti che si occupano della Formazione. A prescindere dalla gestione della stess Formazione Oif quella che si configura è una vera e proprio battaglia fra poveri ovvero fra le esigenze di formazione dei giovani siciliani e le esigenze di assistenza dei disabili gravi

siciliani che proprio due giorni fa hanno perfino lanciato un appello al Papa A contestare quello storno domani in giunta sarà l’assessore regionale allaFormazione Bruno Marziano è c’è da aspettare aspettarsi battaglia fra l’esponente della sinistra Pd e

governatore. L’obbligo formativo in Sicilia prevede 420 corsi che costano complessivamente 45 milioni di euro in questa fase. 23 milioni sono fondi statali mentre la Regione li ha integrati con altri 22 milioni. Togliendone sedici di fondi regionali ne resterebbero solo 6; complessivamente 29 milioni se sommati ai 23 statali. Insomma salterebbero fra i 140 e i 150

corsi. Il governatore ha annunciato che il prelievo sarà solo temporaneo e i fondi saranno riprristinati ma Marziano non si fida del fatto che, viste le ristrettezze dib ilancio, poi si riesca a trovare i fondi necessari e quindi darà battaglia per evitare il prelievo. Sullo sfondo, però, resta lo scontro politico fra Crocetta e la sua giunta che si è concretizzato, nei giorni scorsi, con uno scambio di lettere e accuse con l’assessore renziano Baccei e oggi con un assessore dell’opposta corrente sempre del

Pd. A farne le spese, come sempre, certamente i disabili e, a turno, un’altra categoria debole presa di mira.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata