Notizie | Commenti | E-mail / 13:56


Disoccupazione in calo in provincia di Agrigento: -1,9 per cento

Scritto da il 7 aprile 2017, alle 06:34 | archiviato in Agrigento, Costume e società, Economia, Photo Gallery, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Cresce del 4,5 per cento il numero dei disoccupati in provincia di Trapani. Una crisi occupazionale inarrestabile nel Trapanese, territorio in cui nel 2016 la percentuale di disoccupati è stata maggiore rispetto alle altre province siciliane. Secondo gli ultimi dati Istat, aggiornati al 31 dicembre 2016 e analizzati dal dipartimento Sviluppo economico della Cgil di Trapani, infatti, nel 2015 i disoccupati sono stati 24mila, pari al 16,7 per cento, mentre nel 2016 sono passati a 31mila raggiungendo la percentuale del 21,2 per cento. “I dati – dice il segretario generale della Cgil Filippo Cutrona – sono sconfortanti e fotografano un territorio che non solo non mostra alcun segno di ripresa, ma che più di ogni altro sta subendo gli effetti devastanti della crisi e della mancanza di investimenti”. Una realtà, quella trapanese, che la Cgil definisce “drammatica” rispetto alle altre province della Sicilia dove, tra il 2015 e il 2016, la disoccupazione è aumentata in media di circa il 2 per cento. In provincia di Palermo si è, infatti, registrato un aumento della disoccupazione dell’1,2 per cento mentre a Catania del 2,3 per cento. A subire una leggera flessione sono le province di Siracusa (-1,7), Agrigento (-1,9 per cento), Caltanissetta (-1,1 per cento) ed Enna (-1,7 per cento). Tasso di disoccupazione stabile, invece, a Messina e a Ragusa entrambe ferme allo 0,1 per cento



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata