Notizie | Commenti | E-mail / 14:50
                    




Habemus documento congiunto. I sindaci: rivogliamo le nostre ambulanze con operatore.

Scritto da il 19 aprile 2017, alle 22:03 | archiviato in Camastra, Canicattì, Castrofilippo, Cronaca, Delia, IN EVIDENZA, Naro, Racalmuto, Ravanusa. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Siamo orgogliosi di avere acceso un faro  da 10000 watt su un decreto vergogna che ci avrebbe o  ci vuole  privare del diritto ad essere assistiti in caso di soccorso. La gazzetta ufficiale pubblicata alla vigilia di pasqua ( il 14) che contiene questa vergogna di disposizione sarebbe passata sottovoce e sottotraccia magari tra un agnello pasquale e un bicchiere di vino. Gli ha detto male, e noi ci siamo subito allertati. Insieme a noi il Sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri che ha da subito chiesto un tavolo attorno al quale sedersi tutti i sindaci dei comuni interessati al decreto. Si sono accodati immediatamente tutti gli altri.  Il sindaco di Naro Cremoma, D’angelo di Ravanusa , Picone di Campobello, Palumbo di Castrofilippo Cascià di Camastra e il sindaco di Canicattì Di ventura. Tutti hanno prodotto un documento con il quale chiedono quale è stato il criterio adoperato che ha portato al declassamento delle nostre ambulanze. Solo un appunto che ci lascia senza parole, noi della testata canicattiweb non siamo stati invitati alla riunione e sinceramente pensavamo fosse solo per i sindaci interessati… per scoprire invece che erano presenti altri rappresentati dell’informazione. Fa niente , abbiamo le spalle larghe noi…..



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata