Notizie | Commenti | E-mail / 07:54


Elezioni amministrative…. quando il vento in poppa si trasforma in tempesta. Di Cesare Sciabarrà

Scritto da il 12 giugno 2017, alle 10:15 | archiviato in Agrigento, Caltanissetta, Camastra, Delia, Favara, IN EVIDENZA, lampedusa, Licata, Politica, Politica Campobello di Licata, Politica Canicattì, Politica Castrofilippo, Politica Grotte, Politica Naro, Politica Palma di Montechiaro, Politica provincia, Politica Racalmuto, Politica Ravanusa, politica sicilia, Politica Sommatino, Porto Empedocle. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Le oscillazioni della politica fanno spesso ricordare quelle della borsa. Un dato è chiaro: questa volta le stelle del movimento di Grillo non hanno brillato abbastanza. Non si sa bene cosa sia successo, ma probabilmente sicuri del vento in poppa che fin qui hanno avuto, molti si erano convinti che non era necessario remare, ma che sarebbero arrivati in porto sull’onda di una folata che li dava favoriti. Così non è stato. Il vento in poppa si è trasformato in tempesta e si sa che la tempesta strappa spesso le vele anche quelle più resistenti. Gli elettori hanno preferito il tradizionale centrodestra e centrosinistra, quasi a volere dare un segnale, un mugugno, sull’azione che fin qui le nuove forze politiche affacciatisi da poco, sono riusciti a realizzare.

Quindi Picone  continuerà ad essere il primo cittadino di Campobello, a Palma di Montechiaro, trionfa Castellino, a Sommatino Elisa Carbone in forza al PD, a Bivona Mirk Cinà e a Comitini riconfermato Antonino Contino. E’ un dato interessante quello che esce fuori da questa tornata elettorale. Sembra che nulla debba essere più dato per scontato, ascese e discese tornano in discussione e la politica sembra interessarsi nuovamente di se stessa…. Chissà in che direzione stiamo andando

Cesare Sciabarrà



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



3 Risposte per “Elezioni amministrative…. quando il vento in poppa si trasforma in tempesta. Di Cesare Sciabarrà”

  1. pietro amore ha detto:

    Faccio una mia considerazione, sull’andamento delle elezioni comunali: il M5S non e’ un partito e’ un movimento nato da pochi anni, e quindi ancora non radicato sul territorio, come i partiti tradizionali che invece loro sono molto radicati. Le comunali sono cosa ben diversa alle elezioni regionali , nazionali o europee. In quelle comunali emergono dei fattori che sono i rapporti parentali , le amicizie , i favori da ricambiare etc etc, quindi il M5S per poter scardinare tutto cio’ deve avere candidato sindaco e candidati consiglieri che siano impegnati socialmente molto conosciuti o altrimenti non attirano consenso, ottenere gia’ qualche consigliere in una giungla dove mediamente ci sono dai 400 ai 600 candidati nei comuni medio piccoli e’ un successo. Certo ora si infatizza questo risultato che per molti e’ negativo ma per i motivi che ho spiegato per me e’ positivo, abbiamo messo in quasi tutti i comuni dove si e’ presentato il M5S almeno 2 consiglieri.

  2. Lo Curto Giuseppe ha detto:

    Qualche settimana fa , su Google + , ho avuto uno scambio di opinione con dei grillini veri . Questi mi hanno preso un PD idiota. Perche’ basta che gli dici un solo A contro . Tu sei uno del PD .
    Per far politica bisogna aver esperienza e capire le persone . E per me , questi sono dei dilettanti allo sbaraglio.

  3. Luca Lupo ha detto:

    Spero che i 5 stelle continuino a vincere in questo modo. Scambiare un risultato negativo, come un successo è segno di arroganza. La verità è che più passa il tempo, e più la gente scopre la vostra incapacità e vi evita. Fra non molto sarete un ricordo.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata