Notizie | Commenti | E-mail / 02:23
                    




Scuola per Genitori dell’Istituto Manzoni a Ravanusa. Le mamme in scena contro il Bullismo

Scritto da il 31 dicembre 2017, alle 06:54 | archiviato in Costume e società, Cronaca, Ravanusa. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il Dirigente Scolastico, Provenzano: “Esperienza unica, bravi gli Esperti il pedagogista Canicattì, la psicologa Infurna e il sociologo Pira che hanno saputo motivare le 22 corsiste”

 

 

Ravanusa – Ventidue mamme, decise e determinate, entusiaste di partecipare ad un progetto di corresponsabilità educativa proposto dal Dirigente dell’Istituto Comprensivo “Alessandro Manzoni”, Francesco Provenzano. Una “Scuola per Genitori” che ha permesso alle mamme di studentesse e studenti dell’Istituto di seguire un articolo corso con il pedagogista Stefano Canicattì, la psicologa Maria Rita Infurna ed il sociologo Francesco Pira. Con loro in staff due Tutor le docenti Giuseppina Capobianco e Maria Luisa Orlando. Venerdì 27 dicembre nel pomeriggio nei locali della Biblioteca Comunale di Ravanusa si è svolto l’evento di chiusura del progetto con un programma molto articolo. Affollata la sala che ha ospitato la cerimonia di chiusura del Progetto che prevedeva un report delle esperienze costruite durante tutto il progetto. Ha aperto i lavori il Dirigente Scolastico, Francesco Provenzano, che si è detto molto soddisfatto dopo il lavoro svolto. Ha ringraziato ad una ad una le mamme che hanno partecipato: Roberta Abbruscato, Angela Accoto, Maria Alaimo, Liliana Avarello, Rita Giovanna Brunetto, Carmela Burgio, Tanina Carlisi, Maria Pia Carmina, Mela Burgio, Maria Carmela D’Angelo, Maria Antonella Di Caro, Maria Ausilia Giarrana, Irina Elena Lupan, Eleonora Mantegna, Giovanna Mantegna, Maria Concetta Ninotta, Maria Paola Paci, Maria Ausilia Sazio, Maria Calogera Smecca, Paulina Selek, Angela Maria Vella e Maria Giovanna Vinciguerra. Presente anche il giovane chitarrista Tommaso Brunetto che ha accompagnato con musiche di sottofondo ai testi la serata.

Dopo l’introduzione del Dirigente Provenzano, gli interventi dei tre esperti Canicattì, Infurna e Pira che hanno illustrato il percorso formativo e le attività di lezione frontale e laboratorio. “Si tratta –ha precisato il Dirigente Provenzano- di professionisti molto qualificati che hanno saputo motivare le nostre mamme che hanno seguito il percorso con passione ed entusiasmo”.

Unica nota dolente evidenziata dagli Esperti nessun papà ha seguito il corso, soltanto mamme. E sono state queste ultime le vere protagoniste della serata declamando poesie, recitando monologhi e mettendo in scena piccoli momenti teatrali per dire no al Bullismo, al Cyberbullismo e ad ogni forma di violenza. Ma anche per ribadire il rapporto di grande collaborazione che deve esserci tra famiglia e scuola e come bisogna lavorare per una nuova genitorialità che tenga conto come ha rilevato il professor Francesco Pira, che: “le nuove tecnologie possono essere validi strumenti educativi se usati con grande consapevolezza”. Ma opportuno lavorare molto sull’empatia e sulle emozioni, come ha rilevato la psicologa Maria Rita Infurna, e su nuovi modelli comunicativi, come rappresentato dal pedagogista Stefano Canicattì. Una serata di riflessione con momenti anche comici, arricchita dalla poetessa Marisa Argento, docente di lettere dell’Istituto che ha declamato una poesia inedita. Al termine la proiezione di un video con il back stage delle varie fasi del corso e la testimonianze di alcune corsiste. “Una serata indimenticabile che resterà nei nostri cuori e nella storia del nostro Istituto – ha concluso il Dirigente Provenzano –mai era stata progettato e creato un simile percorso”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata