Notizie | Commenti | E-mail / 06:44
                    




Canicattì, omicidio Marco Vinci: prima udienza per il processo penale, il Comune non si costituisce parte civile, delusione dei genitori

Scritto da il 12 marzo 2018, alle 17:43 | archiviato in Canicattì, Cronaca, IN EVIDENZA. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Stamattina dinanzi il GIP del Tribunale di Agrigento Alfonso  Malato si é svolta la prima udienza per il processo penale a carico  di Lodato Daniele reo confesso dell’omicidio del giovane Marco Vinci, tra la notte del 17 ed il 18 giugno 2017 a Piazza Dante in Canicatti.
La famiglia si é costituita parte civile nel procedimento difesa dall’avv. Santo Lucia del Foro di Agrigento.
Non si é costituito, invece, il Comune di Canicatti che sin da subito e dopo l’accaduto si era promesso di farsi partecipe all’instaurando procedimento  anche per espressa richiesta della popolazione canicattinese che ha manifestato solidarietà alla famiglia Vinci tramite i social e messaggi di cordoglio ed apprezzando il gesto di Marco  che ha perso la vita pur di difendere quella di un’altra.
“Siamo profondamente delusi” comunicano i genitori di Marco “in un primo momento pensavamo che le istituzioni fossero state più vicine a noi anche tramite la fiaccolata in memoria di Marco. Si pensava di intitolare una piazza o una via in onore di Marco, invece in quella piazza si organizzano feste e concerti senza rispettare il dolore di chi ha perso un figlio a distanza nemmeno di un anno. Spero che Marco non sia dimenticato come tutti gli altri giovani che hanno perso la vita prematuramente e prematuramente sono stati dimenticati dalla loro comunità “



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



3 Risposte per “Canicattì, omicidio Marco Vinci: prima udienza per il processo penale, il Comune non si costituisce parte civile, delusione dei genitori”

  1. Massimo ha detto:

    Sarebbe interessante conoscere i motivi per cui il comune ha deciso di non costituirsi parte civile, perché questo passo indietro, visto che fu un impegno preso davanti ai cittadini il giorno della fiaccolata per Marco, dove sono oggi tutti quelli che erano in prima fila la sera della fiaccolata che promisero alla famiglia e alla città che Marco non sarebbe stato dimenticato, credo che sarebbe stato il modo più bello da parte del comune di ricordare Marco nel costituirsi parte civile al processo. Perché? Credo che una risposta questa volta il primo cittadino o chi per lui debba darla.

  2. andrea ha detto:

    Puo darsi che il comune aspetti il processo e le dinamiche che portarono al tragico epilogo finale,forse ci sono aispetti nella vicenda da chiarire.

  3. Giuseppe giardina ha detto:

    Nulla di nuovo. Il comportamento di questa amministrazione e’ il solito. Annunci, promesse, ma al momento di concretizzare, si sgattaiala, ci si nasconde. Mai a Canicattì si sono stati amministratori così inutili e cugliunatura

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata