Notizie | Commenti | E-mail / 23:53
                    




Neonato muore di morbillo, i medici: “Infettato da chi non è vaccinato”

Scritto da il 7 aprile 2018, alle 06:18 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery, Salute. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Un bambino di 10 mesi è morto stamattina nell’ospedale Garibaldi di Catania per complicanze legate al morbillo. Era stato ricoverato ad Acireale, poi trasferito da due giorni nel capoluogo etneo per l’aggravarsi delle condizioni respiratorie e cardiocircolatorie.

Già sofferente per un difetto cardiaco, era stato dal 3 al 16 marzo scorsi nel reparto di pediatria del Garibaldi-Nesima per una broncopolmonite e bronchiolite in presenza di un virus respiratorio e da dove era stato dimesso migliorato con programmato di un controllo a distanza di 10 giorni.

“In questo momento c’è in Sicilia una situazione acuta per il numero di casi di morbillo – dice il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Walter Ricciardi -: c’è dunque un ‘caso Sicilia’ perché proprio in questa regione si è avuta la maggioranza delle infezioni dall’inizio del 2018. Ma tutta l’Italia è a rischio”. Proprio al Garibaldi di Catania dal 2018 si sono registrati 218 casi (con due decessi) su un totale nazionale di 411.

Per quanto riguarda il bimbo di 10 mesi, la madre aveva contratto il virus, ma la fonte del contagio non è certa. “Il tragico evento occorso al piccolo paziente, che non era nell’età da poter essere vaccinato e quindi ha contratto l’infezione da chi vaccinato non era, deve essere di monito affinché tutti capiscano che vaccinandosi si protegge non solo se stessi ma tutta la comunità”, sostiene Sergio Pintaudi, direttore del reparto di rianimazione del Garibaldi-Centro.

Lo scorso 26 marzo ha perso la vita la 25enne Maria Concetta Messina dopo tre giorni di ricovero per complicanze respiratorie. I familiari della donna hanno presentato una denuncia ai carabinieri per verificare se ci sia stata negligenza nelle cure.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata