Notizie | Commenti | E-mail / 19:17
                    




Agrigento, M5S incontra il Prefetto: “Non togliere la scorta ai familiari di Ignazio Cutrò”

Scritto da il 24 aprile 2018, alle 06:44 | archiviato in Agrigento, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Incontro in Prefettura ad Agrigento dove una delegazione del Movimento Cinque Stelle ha incontrato e consegnato una petizione al Prefetto Dario Caputo in merito alla revisione dei dispositivi di sicurezza nei confronti di Ignazio Cutrò e dei suoi familiari.  

https://youtu.be/lZW984CJWYM

Lo scorso 10 aprile, infatti, è stato lo stesso Ignazio Cutrò – testimone di giustizia di Bivona – a denunciare la revoca della scorta per i propri familiari: “Da oggi io e la mia famiglia – aveva scritto in un duro sfogo su Facebook – non saremo più protetti dallo Stato”.  In merito era intervenuto anche il Prefetto di Agrigento Dario Caputo: “I sistemi di sicurezza non sono stati eliminati ma rivisti in un’altra ottica. I sistemi di protezione sono ancora in vigore”.  Questa mattina, come già preannunciato negli scorsi giorni, si è presentata in Prefettura una delegazione del M5S che ha consegnato al Prefetto una petizione: si tratta del senatore Michele Giarrusso, dei neo deputati Michele Sodano e Filippo Perconti e, infine, anche Piera Aiello, eletta tra le fila dei “grillini”, ma già testimone di giustizia per aver collaboratore anche con il magistrato Paolo Borsellino. Piera Aiello, infatti, è la cognata di Rita Atria in quanto ex moglie di Nicola Atria (figlio di Vito Atria) uccisi entrambi in agguati mafiosi. 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata