Notizie | Commenti | E-mail / 16:50
                    




Naro, aumento criminalità. L’appello di Mariagrazia Brandara ai Sindaci: “Il 18 Giugno tutti dietro San Calogero”

Scritto da il 15 maggio 2018, alle 06:40 | archiviato in Costume e società, Photo Gallery, Politica, Politica Naro. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Conosco il sig Fifo da quando ero bambina. Mio padre era un assiduo cliente del suo negozio di generi alimentari dove all’ interno si trovava una svariata quantità di derrate ed in piu il garbo e la dolcezza della signora Lina, sua moglie, e il guizzo ironico del sig Fifo che non hanno niente a che vedere com l’odierna freddezza dei centri commerciali. E’ proprio il ricordo di tante emozioni passate che mi induce ancora una volta ad intervenire su una tematica che interessa le nostre comunità e che rappresenta un vero problema soprattutto per i nostri anziani: la “sicurezza”. Nella qualità di Commissario Straordinario del Comune di Licata sono più volte intervenuta: certamente per ringraziare le forze dell’ordine per il loro continuo ed incessante lavoro volto ad assicurarci la tranquilla convivenza, ma l’ho fatto anche per tenere accesi i riflettori e per lanciare un appello ai cittadini al fine di esercitare un ruolo di sentinelle vigili e intelligenti dei propri quartieri. È chiaro che chi abita in una zona ne conosce bene persone, usi, orari e quindi più facilmente puo “intercettare” gli intrusi. Ciò, però non basta, anche la politica deve fare la propria parte. Deve chiedere al Governo nazionale di potenziare l’ organico delle forze di polizia, deve incrementare utilizzo dei sistemi di videosorveglianza, deve ricostruire quel senso di comunità e solidarietà che è venuto ormai a mancare. Dopo i recenti fatti di cronaca verificatisi a Naro, a parlare ancora una volta, è l’ex Sindaco della città, oggi commissario straordinario del Comune di Licata Mariagrazia Brandara che si rivolge ai sindaci delle province di Agrigento e Caltanissetta: “il 18 Giugno partecipare alla processione di San Calogero tra le migliaia di fedeli provenienti da tutta la Sicilia, la politica non può e non deve rimanere inerme alle crisi sociali del territorio” Brandara si riferisce alla violenta rapina ai danni di un ottantaseienne di Naro che ha portato all’arresto di due giovanissimi la settimana scorsa. In una interlocuzione con il Prefetto – continua Mariagrazia Brandara- mi è stato assicurato che prossimamente verrà convocato un vertice del comitato ordine e sicurezza e quella sarà una sede istituzionale deputata ad affrontare il problema con la professionalità e l’autorevolezza delle forze dell’ ordine coordinati proprio dal Prefetto. Noi amministratori potremmo, dovremmo fare fronte comune: potremmo ad esempio i sindaci della provincia stipulare con la prefettura protocolli di sicurezza. Considerato che l’ultimo fatto, il più eclatante, si è verificato a Naro, città di cui sono stata Sindaco e che porto sempre nel cuore e considerato che fra un mese di festeggia il santo patrono san Calogero mi permetto di rivolgere un accorato ppello ai Sindaci della Provincia di Agrigento, ma anche ai vicini amministratori della provincia di Caltanissetta, per partecipare alla tradizionale processione del 18 Giugno così da fare sentire la presenza e la vicinanza delle Istituzioni alla gente non solo di Naro, visto che i pellegrini arrivano da tutta la Sicilia per pregare e ringraziare San Calogero. Dietro la Straula del Santo nero, patrono di una Naro che in questo momento storico sta affrontando un momento storico difficile di crisi identitaria e sociale, sarebbè, anzi, sarà bello vedere i Sindaci che sono l’espressione più alta della volonta dei cittadini stare in mezzo a loro e gridare come loro: “Viva Diu e San Calò”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata