prostituzione-250-2Un giro di prostituzione sarebbe stato segnalato nel centro storico di Canicattì. La segnalazione arriva da alcuni abitanti della zona di Borgalino  che da alcuni giorni, avrebbero notato strani movimenti all’interno di un appartamento.  A vendere il proprio corpo sarebbero alcune ragazze dell’Est. Gli abitanti del quartiere si stanno organizzando per presentare formalmente una protesta all’amministrazione comunale. In pratica, si chiede di scrivere una petizione al Prefetto di Agrigento affinché predisponga una massiccia operazione di polizia, al fine di debellare sia il fenomeno della prostituzione che della microcriminalità che, negli ultimi giorni, è in forte aumento. In città, il fenomeno della prostituzione in appartamento, sia di ragazze vittime di tratta sia di chi sceglie autonomamente di prostituirsi non è nuovo. Qualche anno addietro era stato scoperto un giro di prostituzione che aveva visto come protagoniste alcune insospettabili signore canicattinesi. Tra le vittime di tratta, invece, sono in crescente aumento le ragazze dell’Est, in prevalenza romene e polacche.  Ultimamente in città è cresciuto in maniera esponenziale il numero di stranieri provenienti dai paesi dell’Est. Molti di loro si guadagnano da vivere onestamente ma non mancano coloro che creano problemi.  In diverse occasioni, a causa dell’eccesso di alcol, si scatenano furibonde risse tra gli stessi immigrati. Una situazione che di giorno in giorno sta degenerando.