carabinieri-canicatti2Era sotto evidente stato di shock quando si è presentato qualche ora fa presso la locale caserma dei carabinieri di Canicattì, ai quali ha confessato di avere ucciso in un raptus di follia l’ex moglie rumena.

I fatti si sono svolti intorno alle 9.30 di questa mattina davanti la chiesa di San Domenico a Canicattì. Il pensionato dopo aver avvicinato l’ex moglie nel tentativo di riavvicinarsi a lei, rifiutato ripetutamente l’uomo ha iniziato a colpirla con un coltello da cucina che portava con sè.

La rumena immediatamente  soccorsa da alcuni suoi connazionali è stata trasferita con un’ambulanza del 118 al pronto soccorso dell’ospedale Barone Lombardo, dove però è giunta senza vita.

Calogero Onolfo, questo è il nome dell’omicida che ha ucciso Costanza Paduraru di 52 anni, rumena da tempo residente in città.

L’uomo dopo avere compiuto l’efferato gesto si è recato presso la locale caserma dei carabinieri per costituirsi.

Leggi l’aggiornamento della notizia