Notizie | Commenti | E-mail / 20:24
                    






A Palermo Queer Filmfest: festival del cinema per gay, bisex e transgender

Scritto da il 30 novembre 2010, alle 08:54 | archiviato in Arte e cultura, Costume e società, Eventi. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Si terrà a Palermo, dal 20 al 26 giugno 2011, il Sicilia Queer Filmfest, Festival cinematografico internazionale di cinema d’autore a tematica glbt (gay, lesbica, bisex e transgender). Alla guida del Festival il critico Alessandro Rais, con una squadra tutta siciliana di professionisti del cinema e della cultura che attraverso il mezzo audiovisivo si propone di promuovere il contrasto alla discriminazione sociale, di diffondere la cultura della diversità (di orientamento sessuale, di pensiero, di modi di vivere, etc.) e una maggiore presa di coscienza dell’apporto positivo legato alle differenze.

“Il termine queer investe un piano semantico che condensa dentro di sé sia il concetto di trasversalità che di diversità”, afferma Rais. “Al suo interno, pertanto, confluiscono non solo le tematiche glbt in senso stretto, ma tutto ciò che può essere considerato e trattato come ‘out’, differente, divergente”.

“Oggi più che mai – aggiunge Titti De Simone, presidente del Sicilia Queer Filmfest – si sente la necessità, sostenuta tra l’altro anche dalle Raccomandazioni europee del 2006, di divulgare una cultura sempre più rivolta all’inclusione, alla socializzazione, e alla condivisione di spazi, idee e stili di vita”.

Il Festival, nasce a partire dall’esperienza che il cinema Metropolitan di Palermo mise in atto lo scorso anno con un programma interdisciplinare di teatro, cinema, conferenze, mostre, tavole rotonde, diretto da Silvia Antosa (con il contributo di Emanuela Di Patti, Calogero Moscato e Frine Marchese), e volto alla rappresentazione delle identità di genere e degli orientamenti sessuali.

Centrato invece sul linguaggio cinematografico, il Sicilia Queer filmfest, prima edizione, comprenderà una sezione competitiva (Concorso internazionale di cortometraggi, il cui bando è da oggi scaricabile dal sito www.queerfestival.it) e varie non competitive con un panorama  quanto più ampio di film d’autore recenti a tematica omosessuale. Saranno proposte anteprime nazionali e internazionali ma anche retrospettive e omaggi, in collaborazione con il Goethe-Institut Palermo e il Centre Culturel Français de Palerme et de Sicilie, che hanno garantito la loro preziosa collaborazione, anche progettuale, al Festival. Inoltre, una sezione “Nuove visioni” sarà dedicata a film o video d’autore di particolare originalità stilistica, innovatività formale e intensità poetica, anche se non direttamente riconducibili all’immaginario glbt.

Ampio spazio nel progetto e nella “filosofia fondativa” del festival hanno le attività permanenti, che si snoderanno prima e dopo la settimana festivaliera. Se la programmazione del Festival prenderà infatti il via in giugno (20-26 giugno 2011), nell’arco dei cinque mesi che precederanno il suo inizio saranno proposte con cadenza mensile cinque anteprime cinematografiche a inviti (o eventi culturali diversi legati a tematiche queer), cadenzate al 28 di ogni mese (il giorno scelto allude alla data storica del Pride): 28 gennaio, 28 febbraio, 28 marzo, 28 aprile, e 28 maggio 2011.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata