Notizie | Commenti | E-mail / 14:06
                    






Campobello di Licata, il Pd rimane all’opposizione e auspica nuove elezioni

Scritto da il 30 aprile 2011, alle 07:05 | archiviato in Photo Gallery, Politica, Politica Campobello di Licata. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Riunito il Direttivo del Partito Democratico di Campobello di Licata per discutere sulla situazione politico-amministrativo locale e sulla proposta del Sindaco di un accordo politico di centro-sinistra al Comune di Campobello con l’ingresso in Giunta del PD. Il Direttivo lo scorso mese di febbraio aveva deciso all’unanimità di rimanere tra i banchi dell’opposizione ma vista la crisi profonda che attraversa la propria comunità, considerato i pesantissimi tagli del Governo Berlusconi al bilancio di previsione 2011, le scelte difficili che quest’anno dovrà affrontare la politica campobellese, il fallimento del centro-destra locale ed il diverso quadro politico a cui il Sindaco intende richiamarsi, il Direttivo aveva preso l’impegno di guardare con attenzione gli atti amministrativi che avesse prodotto la nuova Giunta, aspettando segnali di discontinuità, continuando nella propria azione di proposta ed impegnandosi a condividere quelle che andavano nella direzione di una maggiore trasparenza e legalità ed a tutela degli interessi della comunità, a partire dalla raccolta differenziata, delle politiche sulle risorse idriche, di alcuni servizi, quali la refezione scolastica, il trasporto alunni, il decoro urbano, il sostegno alle fasce deboli della popolazione, e dunque del Centro diurno, l’introduzione di albi che possano garantire pari opportunità, rotazione e tutela delle imprese locali, ma anche di associazioni e professionisti, nonché la riorganizzazione dell’apparato amministrativo per rispondere meglio alle esigenze dei cittadini, migliorando la produttività e contrastando ogni tentativo di lavoro nero negli appalti pubblici. Ieri sera dopo una disamina puntuale su ciò che avvenuto in questi mesi e dopo un ampio e partecipato dibattito, all’unanimità dei presenti, il Direttivo ha ribadito che il PD rimane tra le forze di opposizione e che qualsiasi cambio dello scenario polito locale passa da una competizione elettorale e dunque se vi è l’effettiva intenzione di mutare il quadro politico è necessario ritornare, alla prima occasione utile, alle elezioni amministrative e ridare voce al popolo campobellese.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



16 Risposte per “Campobello di Licata, il Pd rimane all’opposizione e auspica nuove elezioni”

  1. FACTA NON VERBA ha detto:

    Noli tu quaedam referenti credere semper: exigua est tribuenda fides, qui multa locuntur…

  2. salvatore montaperto ha detto:

    Adesso possiamo sperare che, da quanto accaduto, possiamo farne tesoro e cioè le elezioni si fanno con il vero confronto politico sui programmi e sulla credibilità dei candidati. Gli stratagemmi furbeschi per avere consensi possono dare un buon risultato immediato, ma una precaria stabilità delle alleanze che portano, le amministrazioni così formate, ad un veloce fallimento. Chi ha pagato in questa vicenda è stata la politica e i cittadini. “Ai posteri l’ardua sentenza!”

  3. mi consenta ha detto:

    saggia decisione degna di un grande partito.Gli elettori saranno riconoscenti per questa scelta di coerenza e responsabilità.Le forze di opposizione che in consiglio comunale sono maggioranza possono determinare un serio percorso amministrativo che porti il paese fuori dall’immobilismo assoluto determinato dalla inefficace ed avventuristica azione di questa amministrazione.Quello che è successo in questi due anni ha deluso tutti elettori di centro destra ed elettori di centro sinistra,mai nella storia di questo comune si è registrato un periodo cosi’ oscuro.Se non si riesce a determinare una vera svolta meglio andare alle urne subito.Campobello ha bisogno di gente esperiente che lavori a tempo pieno per il paese e non di improvvisati politici che tirano a campare.

  4. A4 ha detto:

    Per farla breve ,l’attenzione che voleva mostrare il Sindaco per il ” Patto per il territorio ” non sembra essere stata gradita dal P.D.

  5. giorgio ha detto:

    Un plauso a Lillo Calà che, come dirigente, si fa interprete di codesta “opportuna e saggia” presa di posizione. Ma attenti ai corteggiamenti di chi è all’opposizione per una questione esclusivamente affaristica e personale. Ciò che accade a Palermo o ad Agrigento a noi non interessa!

  6. Ragioniere Pomata ha detto:

    La decisione è saggia, coerente con il risultato elettorale. Se non sarà così nei fatti, lo vedremo alla prima difficoltà del nostro Sindaco.

  7. brillantina linetti ha detto:

    Finalmente il PD ha avuto coraggio nel fare chiarezza.Ora sappiamo che siete un partito coerente con quanto sostenuto in campagna elettorale.Il giochetto di michelino disposto a fare patti con tutti pur di rimanere dove si e’ trovato illudendo tutti,non funziona piu’.Ognuno si assume le proprie responsabilita’,sono passati due anni inutilmente,abbiamo pagato gli stipendi per due anni ad amministratori super ballerini,resi tali dalla grande esperienza politica del sindaco(non e’ stato mai neanche cosigliere) che ogni due mesi a cambiato assessori rendendo instabile qualsiasi programmazione. Caro pd essendoci il rischio che tutto continuera’ allostesso modo,non fatevi incastrare,mandatelo a casa e andiamo alle urne subito.Per dimostrare le buone intenzioni fate dimettere l’assessore che fa riferimento alle vostre posizioni.

  8. A4 ha detto:

    Purtroppo per l’ex ….VERBA VOLANT !

  9. Calogero Calà ha detto:

    @facta non verba
    Chi ha seguito i lavori del Consiglio Comunale e le varie proposte che abbiamo ufficialmente protocollato, sa che prima di questo comunicato ci sono stati dei fatti e fatti seguiranno e non parole, Per restare in tema “Pacta sunt servanda”
    e noi ne abbiamo fatto uno con i Campobellesi ed a questo ci atteniamo.
    Il tempo lo confermerà e quando questo sarà chiaro anche a Lei, spero che ce ne dia atto possibilmente in una lingua più “viva” e comprensibile ai più.

  10. Pessimista ha detto:

    Ho solo fatto seguito al VOSTRO ” facta non verba ” citando una frase di uso comune e ,quindi,comprensibile a tutti.
    Di solito scrivo in italiano e parlo il siciliano
    Comunque condivido che i patti vanno rispettati ecc. ecc. … ma ,personalmente,non vorrei avere ,di nuovo,in casa i Commissari ( con i loro delegati non eletti ).
    Credo e mi auguro che parecchi vostri iscritti e simpatizzanti preferirebbero essere amministrati dai figli della nostra terra.
    Chiudo, pigliandomi la libertà di citare un’altro comune aforisma <>

  11. FACTA NON VERBA ha detto:

    Scusate se nel mio post ho dimenticato di tradurre una frase celebre di Catone:
    Non credere sempre a chi ti dà notizie: bisogna avere poca fiducia in chi parla molto…
    Ad ogni buon fine, prendo atto del patto citato da Calogero Calà e auspico venga rispettato.
    Per quanto riguarda l’eventuale commissariamento, mi permetto precisare che in caso di sfiducia verrebbe nominato IL COMMISSARIO (uno non tre), con considerevole risparmio per le casse comunali, evitando l’esborso dei compensi alla giunta intera.
    Tanto per come hanno amministrato sin qui, un commissario da solo farebbe anche di meglio…

  12. A.C. ha detto:

    Avevamo capito che vi è una corrente di pensiero che predilege i commissari e questa corrente è rappresentata da personaggi del passato non più politicamente presentabili ma che ,in virtù delle loro doti ( ?! ),durante il commissariamento, ha potuto sistemare la famiglia ed ottenere una insperata visibilità.
    Questi soggetti hanno determinato il deludente risultato ottenuto dal P.D. e sperano di ripetere la positiva esperienza .

  13. SPERANZA ha detto:

    VORREI DIRE :X CAMPOBELLO DI LICATA IO SONO ORGOGLIOSA DELLA MIA TERRA PERO I POLITICI ANNO TUTTI GLI OCCkI DIVERSI:X ARRIVARE AL NOSTRO SCOPO:BISOGNA MUOVERSI AL CONTRARIO :RIMBOCCARE :?PRENTERE LE DECISIONE GIUSTE :SE DOBBIAMO ANDARE AVANTI :DESIDERII SONO TROPPE :TANTI LAVORI DA FINIRE:SE CI FOSSE LA POSSIBILITA :CI METTEREI LE MANI IO?:SIAMO TROPPO LENTI DIPENTE CERTE COSE:X DARCI UNA POSS:DI VIVERE SERENI E TRANQUILLI :E DARCI UNA POSSIBILITA AI NOSTRI FIGLI:DI SCEGLIERE UN FUTURO MEGLIO:LA SPERANZA CE SE MPRE:———-

  14. Gero ha detto:

    Plaudo alla decisione del PD e condivido in parte quanto detto da A.C.
    Il P.D. oggi ha una grossa opportunità, quella di mantenere fede alla Sua politica di opposizione e prepare la sfiducia subito. Il nostro paese non può più assistere a questo scempio, a questa trascuranza e incapacità amministrativa.
    Pertanto credo che i dirigenti si adoperaranno per raggruppare tutte le forze di sinistra presenti in città che nelle ultime elezioni hanno intrapreso vie diverse o alleanze differenti, coinvolgendole in quest progetto che porti la nostra città ad essere amministrata da persone capaci, competenti e soprattutto di sinistra.
    Un mio pensiero se mi permettete:
    1) ritirate il Vs. assessore di riferimento (se è vero) cioè la quota rosa!
    2) rivalutate tutte la forze di sinistra ancora non dentro il partito tra i quali i compagni di Città Viva, escludendo l’assessore Mulè già abbastanza fidelizzato al Sindaco e alle manovre di palazzo che quest’ultimo ha fatto per mantenersi a galla.
    3) se possibile fare un’attenta analisi prima di scegliere il candidato a Sindaco.
    Senza nessuna offesa per Giuseppe Sferrazza, ma non può essere ancora Lui,
    perchè perderemmo un altra volta..Credo però che debba far parte della nuova compagine amministrativa.
    4) Non date molta fiducia ai vari: Autonomia e Libertà e ai vari avvoltoi che verranno dopo aver mangiato i resti dell’attuale amministrazione.
    Concludo auspicando che parte dei miei pensieri siano consigli preziosi. Non volevo fare offesa a nessuno e chiedo scusa se qualcuno ha interpretato questo dal mio post.
    Ma voglio permettermi di dirVi che quello che ho scritto, credetemi e quello che Vi vogliono dire la stragrande maggioranza dei compagni e simpatizzanti del P.D. di Campobello di Licata.
    Auguri e buon lavoro.
    Gero

  15. ragno ha detto:

    Cari lettori, oggi, ormai sabato 07 maggio sono amareggiato della pochezza che questo paese e questa nostra comunità riesce ad esprimere o meglio non riesce ad esprimere; essendo io un uomo vicino, prima dell’inizio, a questa maggioranza mi sento sempre più disarmato, infatti noto polemiche, chiacchiere che vanno bene al bar ma solo chiacchiere e pochi fatti. Si discute del PD che sceglie di continuare a stare all’opposizione, penso che sia l’unico posto, a malincuore, dove può stare ma non solo per una continuità politica con le elezioni comunali ma soprattutto con una continuità con il proprio modo di fare e di essere: Giustizialista, sempre alla finestra ( perchè è più conveniente giudicare che mettersi in gioco ed in discussione cioè dei cacasotto), sempre nel giusto e nella correttezza (sono sempre gli altri a sbagliare, infatti chi non fà non sbaglia). La verità è che questo PD non sà neanche lui cosè, perchè non sà da dove viene e quindi non sa dove andare. Un partito moderno vicino ai cittadini deve avere il coraggio di decidere, invece questo PD fatto solo da puritani senza anima, dovuto, in effetti, ad una grande ferita aperta e profonda e ad una vastissima frattura culturale e ideale con il passato preferisce non mettersi in discussione, perchè sà che imploderebbe.
    Questo sindaco, questa amministrazione e tutta la maggioranza stanno cercando di dare il massimo per non fare affondare questo paese e vi assicuro che in questo paese di ipocreti la posizione migliore è quella di essere opposizione e criticare. Ma io amo il mio paese, la mia regione,la mia patria e lotterò sempre per difenderli.

  16. bruco ha detto:

    Caro gero condivido gran parte delle tue proposte, ma tu dove sei? coasa puoi fare non puoi sperare solo che gli altri facciano altrimenti dò raggione a ragno che dice solo chiacchiare essendo meglio non mettersi in discussione. Io conosco i due assessori che citi e penso che la Lo curto non è del Pd ma è solo gradita al PD in quanto quota rosa ed una brava ragazza e Mulè sse è ancora lì lo è perchè sta lavorando bene ed al contrario se ne frega delle manovre di palazzo.
    Comunque facciamo ciascuno la nostra parte e non critichiamo soltanto.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata