“Siamo stanchi di chi sfrutta la nostra emergenza per passerelle personali: Berlusconi continua a sfornare nomine, ma a Lampedusa non arrivano risposte”. Lo dice Totò Martello, segretario del Partito Democratico di Lampedusa. “L’ultima nomina, quella di Stefania Prestigiacomo indicata ‘coordinatrice del piano di interventi per Lampedusa’, ha tutta l’aria di essere l’ennesimo inutile spot. L’unica proposta che concretamente aiuterebbe le imprese locali e i lampedusani, cioè l’emendamento che prevede la sospensione delle tasse e il congelamento degli interessi bancari, è stata dichiarato improponibile alla Camera: se davvero si vuole aiutare l’isola, si riprenda quell’emendamento”.

“Di tutte le promesse che Berlusconi ha fatto a Lampedusa sono rimasti solo gli spot”. Lo dice Angelo Capodicasa, deputato del Partito Democratico. “Ieri il ministro del Turismo – aggiunge Capodicasa – ci ha informato che gli spot termineranno di essere messi in onda domenica. Quindi da lunedì non ci sarà più neanche quello”. “La settimana scorsa, insieme a Dario Franceschini, ho incontrato una delegazione di imprenditori del turismo dell’isola: la situazione in cui versa l’economia è disastrosa”. “Nonostante gli spot della Brambilla, le prenotazioni sono crollate di oltre il 95% e non c’è alcun segnale di inversione di tendenza”. “Il Governo – conclude Capodicasa – pensi ad approvare misure di sostegno all’economia dell’isola,a cominciare delle proposte che il Pd ha presentato in commissione bilancio, se vuole effettivamente aiutare Lampedusa”.