E’ stato sentito ieri pomeriggio a Palermo dai magistrati della Dda, l’avvocato e presidente del Consiglio dell’Ordine, Antonino Gaziano. Il professionista, come è noto, è stato raggiunto da un avviso di garanzia per favoreggiamento aggravato nell’ambito dell’inchiesta antimafia “Maginot” condotta dagli agenti della Squadra mobile di Agrigento, che ha permesso di decapitare le famiglie mafiose di Agrigento, Favara e Ribera. Gaziano, difeso dal collega Giuseppe Scozzari, avrebbe risposto alle domande dei magistrati respingendo le accuse che gli vengono mosse.