Notizie | Commenti | E-mail / 23:02
                    






Canicattì, PGS Domenico Savio: Lorenzo Li Calzi è il nuovo presidente

Scritto da il 30 novembre 2011, alle 07:09 | archiviato in Calcio, Costume e società, Photo Gallery, Sport. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Giornate intense per la ASD PGS Domenico Savio dal punto di vista dirigenziale, Lo Bue dopo 12 anni di presidenza e tante soddisfazioni lascia la presidenza a favore di Lorenzo Li Calzi. indimenticabili gli anni di Lo Bue dove la PGS ha vinto numerosi titoli regionali e nazionali, per memoria ricordiamo la storica finale nazionale 2004 a Torino dove la PGS arrivò al terzo posto.

La ventata d’aria nuova è stata decisa per iniziare un nuovo ciclo generazionale. I giovani impegnati nel sociale a Canicattì, vogliono essere protagonisti del volontariato per mezzo dello sport.

Dopo l’accettazione della carica di presidente da parte di Li Calzi si è reso d’obbligo il rinnovamento del direttivo e del consiglio. Il nuovo direttivo è così formato: vicepresidente Biagio Tringale, tesoriere Lo Bue Salvatore, segratario Agostino Guccione, direttore tecnico Cesare Calabrò.

Nella dirigenza sono entrati nuovi volti, alcuni ex atleti della Domenico Savio: D’angelo, Di Natale, Rampello, Moncado, Giordano e Sanfilippo. Lo staff sanitario continuerà ad essere guidato dal dott. Giuseppe Ferraro.

Con l’aria di rinnovamento, speriamo che Canicattì ritrovi il ritmo giusto per dire che il volontariato anche nello sport continua ad esistere.

Intanto sul fronte palazzetto dello sport non si muove nulla. L’amministrazione dopo mesi e continue sollecitazioni non degna ne di incontri, ne di risposte la dirigenza.

Il palazzetto comunale di c.da Giarre, pieno d’attività non da spazio. Il palazzetto “Saetta-Livatino” continua ad essere un mistero del perché è inagibile per il calcio a 5.

“Unico rammarico” esprime il direttore tecnico Calabrò “non capire il perché ci vengano preclusi questi impianti, per poi vedere che nel nuovissimo palazzetto si può solo praticare il basket e la pallavolo”. “Gli impianti comunali devono essere della comunità di Canicattì e non dei privilegi per pochi. Questi impianti sono diventati strutture pubbliche utilizzate come se fossero private”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



2 Risposte per “Canicattì, PGS Domenico Savio: Lorenzo Li Calzi è il nuovo presidente”

  1. Genio ha detto:

    Una possibile soluzione, tenuto conto anche della risposta data dall’Avv. Meli, potrebbe essere spostare le attività di basket e pallavolo (e le altre per le quali il nuovo palazzetto “è agibile”) che si svolgono alla palestra comunale di c/da Giarre nel nuovo palazzetto! In questo modo nella prima di libererebbero degli spazi da poter destinare al calcetto! semplice no?!

  2. Marco ha detto:

    Oppure il comune potrebbe stanziare dei fondi per l’adeguamento del nuovo impianto in modo che si possano disputare anche gli incontri di calcetto. Che il parquet sia delicato non è un motivo plausibile affinchè non si possano disputare partite di calcetto. Perchè, leggendo la risposta dell’avv. Meli, si è tenuti maggiormente a pensare che l’impianto, la cui costruzione è avvenuta attraverso i soldi pubblici, sia stato realizzato con l’intenzione di agevolare solo alcuni rendendolo usufruibile solo per determinati sport. Quindi, per ovviare a questo cattivo pensiero, il comune (oppure anche le dirigenze delle società che ne usufruiscono) dovrebbe adeguare l’impianto rendendolo disponibile per tutti gli sport indoor.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata