Notizie | Commenti | E-mail / 01:23
                    








Sicilia, radio trasmetteva brani pirata: rischia multa da 4 a 41mln di euro

Scritto da il 26 settembre 2012, alle 06:59 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Circa 40 mila files musicali abusivamente duplicati ed illegittimamente utilizzati per la diffusione via etere e quattro Pc sono stati sequestrati nella sede di una emittente radiofonica del Calatino dalla Guardia di Finanza di Caltagirone nell’ambito di controlli contro la pirateria audiovisiva.

Il responsabile dell’emittente è stato segnalato denunciato per violazioni dei diritti d’autore. Il controllo è stato effettuato con funzionari della Siae di Palermo e dei servizi di antipirateria della Direzione Generale romana della società. Le sanzioni applicabili prevedono il pagamento di una somma che va da un minimo di 103 ad un massimo di 1.030 euro per ogni file musicale duplicato, per un totale applicabile che supera, nel minimo, i quattro milioni di euro, e nel massimo i 41 milioni.

L’esito dei controlli sarà comunicato al Garante per la Radiodiffusione e l’Editoria di Napoli, competente per l’irrogazione di una ulteriore sanzione amministrativa da 10 milioni a 100 milioni delle vecchie lire. L’emittente interessata ha intanto già manifestato la volontà di regolarizzare la posizione nei confronti della Siae.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata