Notizie | Commenti | E-mail / 01:36
                    








La dieta mediterranea aiuta la memoria e previene l’alzheimer

Scritto da il 7 marzo 2013, alle 08:00 | archiviato in dimmi come mangi, Eventi, Photo Gallery, Salute. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La malattia di Alzheimer è una sindrome a decorso cronico e progressivo che colpisce circa il 5% della popolazione al di sopra dei 65 anni.

Attualmente, non si conosce la causa di questa malattia e non esiste una cura. Si ipotizza che, alla base del deficit cognitivo, vi sia una combinazione di fattori genetici, ambientali e stile di vita (tabagismo, scarsa attività fisica e scorretta alimentazione).

Uno studio spagnolo, dal titolo Predimed (PREvencion con DIeta MEDiterranea), pubblicato sul “Journal of Alzheimer’s Disease”, condotto da un gruppo di ricercatori universitari, medici e nutrizionisti, ha dimostrato che una dieta sana, come la dieta mediterranea, è capace di ridurre sensibilmente il rischio di deficit cognitivi e di Alzheimer.

Dallo studio è emerso che:

– I polifenoli contenuti nell’olio extravergine d’oliva, vino rosso, noci, nocciole e caffè aiutano il sistema nervoso a non deteriorarsi, prevenendo quindi l’insorgenza di problemi cognitivi e patologie neurodegenerative;

– Pesce, frutta secca come le nocciole, le mandorle o le noci, alimenti che contengono acidi grassi polinsaturi omega-3, hanno la capacità di ridurre i tassi sanguigni della proteina beta-amiloide, associata ai problemi di memoria e alla malattia di Alzheimer;

– Alti livelli di plasmatici dell’amminoacido omocisteina sono stati associati ad un maggior rischio di demenza. Aumentando l’intake di enzimi e vitamine come acido folico e vitamina B6 e vitamina B12, che regolano il metabolismo dell’omocisteina, si potrebbe prevenire l’insorgenza dell’Alzheimer.

Alcuni cibi sono risultati, quindi, associati a una migliore funzionalità cognitiva.

Bastano infatti un paio di cucchiai di olio di oliva al giorno per migliorare la memoria verbale e quella a lungo termine; due /tre tazzine di caffè al giorno per avere un incremento della capacità di immagazzinare ricordi nel lungo periodo; un pugno di noci, nocciole o altra frutta secca per migliorare la memoria di lavoro.

In generale, per rallentare il decadimento della memoria bisogna ridurre le calorie quotidiane e modificare la dieta, limitando gli alimenti troppo grassi e preferendo quelli vegetali.

La dieta migliore per prevenire questa malattia resta quindi la dieta mediterranea ricca di frutta e verdura, cereali, pesce, legumi e olio extravergine d’oliva.

È importante consentire un consumo frequente di alimenti che contengono antiossidanti come gli agrumi, le verdure a foglia verde, i pomodori, le patate, formaggio magro, pesce e carni.

Tra le sostanze che sembra possano avere effetti positivi vi sono la vitamina C, la vitamina E e B12, i polifenoli (contenuti in tè, uva, cioccolato), lo zinco e il selenio.

Infine, sulla base di questo studio, si attendono ulteriori approfondimenti che siano in grado di valutare e quantificare più accuratamente il ruolo preventivo e palliativo della dieta mediterranea sul morbo di Alzheimer.

DOTT.SSA ALISIA CURTO PELLE



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata