Notizie | Commenti | E-mail / 10:18
                    






Castrofilippo, la saggezza popolare e la Strada Castellaccio Rizza S. Anna

Scritto da il 20 marzo 2013, alle 07:54 | archiviato in Photo Gallery, Politica, Politica Castrofilippo. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La saggezza popolare ha avuto ragione. Nel 2012 un tratto della strada Castellaccio è stato chiuso. Tuttavia, dopo un inverno di acqua, tanta acqua, quel tratto che molti tecnici avevano indicato pericoloso per il pubblico transito non ha subito alcun crollo o cedimento. In quel tratto, ironia della sorte, non è caduto un briciolo di terra. Il fondo stradale è migliore di tutto il resto della strada. La roccia solida rimane lì a guardarci non convinta di certe preoccupazioni.

Adesso invece la predetta strada è interessata da tre frane non previste da alcuno: due nel territorio di Racalmuto, di cui una di piccola entità e, un’altra, in prossimità del nostro centro abitato.

Ogni anno, con le piogge, diverse frane arrecano cedimenti in moltissime strade, anche in quelle regolarmente sottoposte alla manutenzione dell’ANAS. Un esempio è la strada Castrofilippo-Naro SS 410 al al km 0,500. Infatti, ogni anno, in quel tratto la strada “scivola”, nello stesso modo, verso valle e, ogni anno, viene ripristinata senza chiusure.

Questa strada non si può chiudere, sia chiaro!

Certamente qualcuno si preoccuperà di ripristinare la normale viabilità sulla strada Castellaccio così da assicurare ai cittadini Castrofilippesi il collegamento con le campagne e con la S.S. 640

Il Presidente della Provincia Regionale di Agrigento ha preso un impegno pubblico per la riapertura del primo tratto chiuso a Novembre 2012.

La Commissione Straordinaria, che amministra il nostro paese, quindi non può non occuparsi della restante parte e provvedere alla sistemazione di quest’ultima frana.

Fino ad ora abbiamo aspettato la conclusione dell’iter della Provincia. Tempi lunghi e inaccettabili!

Questo Comitato continuerà a seguire tutti gli sviluppi, informerà i cittadini e intraprenderà tutte le iniziative che si renderanno necessarie. Non accetteremo passivamente la chiusura di una strada assolutamente fondamentale per i “normali” collegamenti del nostro piccolo comune, già troppo penalizzato, con il resto del mondo.

lettera aperta del comitato cittadino “pensiamoci noi”



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata