Notizie | Commenti | E-mail / 06:00
                    






Provincia di Agrigento, il nuovo Prefetto Nicola Diomede: ”Sarò vicino ai bisogni della comunità”

Scritto da il 31 dicembre 2013, alle 06:44 | archiviato in Agrigento, Costume e società, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

“Sarò il Prefetto vicino ai bisogni di questa comunità”. Elegante, emozionato, quasi sorpreso per l’incarico che pochi giorni fa gli hanno assegnato, dopo tanti anni spesi al servizio dello Stato, diversi dei quali trascorsi ad Agrigento. Così Nicola Diomede, 55 anni, pugliese, laureato in giurisprudenza, si è presentato alla città, dove è tornato dopo sette mesi, ma con la nuova carica di Prefetto. Sarà lui a guidare l’Ufficio territoriale del Governo di Agrigento, prendendo il posto che fu fino a qualche settimana fa di Francesca Ferrandino, trasferita a Bergamo. Una ‘persona per bene’ così è stato sempre definito Nicola Diomede dalla cittadinanza agrigentina, dove prima della parentesi a capo della segreteria tecnica del ministro dell’Interno, Angelino Alfano, già è stato vice Prefetto di Agrigento. “Sono arrivato stamattina tornando in questa citta esattamente dopo 7 mesi trascorsi a Roma – afferma il nuovo Prefetto -, pur conoscendo i problemi di questo territorio focalizzeremo le priorità, con precedenza a quelli notorie. Cominceremo con Lampedusa e la questione immigrazione”. Sarà infatti, il Prefetto Diomede ad occuparsi in prima persona al caso scoppiato al Centro d’accoglienza di Lampedusa, con il video girato con un telefono cellulare da un ospite della struttura, definita da più parti un lager, per una serie di trattamenti sanitari imposti agli extracomunitari. La Procura agrigentina indaga, e Diomede sarà chiamato a relazionare al Ministro dell’Interno, già nel prossimo mese di gennaio. “Lampedusa però non è l’unico problema, ma uno dei tanti che ci sono in tutta la provincia di Agrigento – continua il nuovo capo provinciale del Palazzo del Governo -, in questo percorso sarà aiutato dal mio staff, composto dalle dottoresse Termini, Battaglia e Guarneri, e da tutto il personale. Nei prossimi giorni assieme a loro organizzeremo una serie di incontri di lavoro, con i vari Sindaci e con loro cercheremo  di dare il meglio possibile. Questo ci permetterà di avere un quadro dell’attuale realtà, e avere un calendario di lavoro e di intervento”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata