Notizie | Commenti | E-mail / 19:48
                    




Sicilia, si contano i danni da maltempo: controlli nelle scuole

Scritto da il 9 novembre 2014, alle 06:00 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

maltempoÈ rientrato dalla mezzanotte l’allarme meteo legato al passaggio di un ciclone simil tropicale che dopo avere colpito Lampedusa e Malta ha lambito in serata di sfuggita le coste della Sicilia sudorientale, risalendo poi verso Est.

Secondo quanto ha reso noto la centrale operativa della Protezione Civile regionale fino ad ora non sono stati segnalati danni di rilievo, anche se prosegue l’ondata di maltempo in tutta l’Isola – e in particolare nelle zone del Ragusano, del Siracusano e del Catanese – con violente piogge e forti raffiche di vento.

FENOMENO IN ESAURIMENTO. Secondo l’ultimo bollettino diramato dalla Protezione civile erano previsti venti anche oltre 50 nodi sulla costa ionica della Sicilia. Il ciclone dovrebbe lentamente perdere potenza, spostandosi verso est per poi spegnersi in mare. “Il fenomeno – informa una nota della Protezione civile – formatosi nella giornata di ieri sullo Stretto di Sicilia, ha seguito prima una traiettoria est-sud-est transitando da Pantelleria verso Lampedusa e Linosa, e poi ha virato verso est-nord-est in direzione di Malta. Nella notte, venti di burrasca e tempesta, pioggia intensa e mareggiate si sono registrati tra le province di Siracusa e Catania, per effetto dello stazionamento del ciclone a circa 30 chilometri dalla costa. Il fenomeno è ora in progressivo esaurimento”.

I DANNI. A Catania diversi gli alberi abbattuti ma anche i cartelloni e i pannelli pubblicitari divelti, che hanno danneggiato numerose auto in sosta. Scoperchiati anche alcuni tetti di abitazioni e danneggiate diverse verande. Il vento ha causato inoltre 20.000 disalimentazioni elettriche nel Siracusano e nel Catanese, al momento in via di risoluzione, mentre mareggiate e frane hanno interrotto, in alcuni tratti, la viabilità sulla statale 114 tra Catania e Siracusa.

VIGILI DEL FUOCO IN PIENA ATTIVITA’. Tutte le squadre disponibili del comando provinciale dei Vigili del fuoco di Catania continuano ad essere in piena attività. Poco più di 40 gli interventi di soccorso, verifica e messa in sicurezza, portati a termine nella notte. Circa 20 quelli già espletati in mattinata e circa 100 quelli in corso di verifica e svolgimento. Sono state soccorse a persone a bordo di auto rimaste in panne, sulla strada statale 121, Catania-Adrano, e a Mascali. I vigili del fuoco sono dovuti intervenire anche per tre incendi in abitazioni: in viale Bummacaro e in piazza Risorgimento a Catania, e in via La Spezia a Paternò.

ALBERI SRADICATI, CHIUSO CIMITERO A CATANIA. Il forte vento che la notte scorsa si è abbattuto su Catania ha causato anche la caduta di diversi alberi nella centrale piazza Roma. Rami si sono spezzati anche all’interno dell’ospedale Vittorio Emanuele. Un muretto di contenimento ha ceduto nella zona marinara di piazza Europa, colpita dalla violenta mareggiata della notte scorsa. Non sono stati registrati danni alle persone.

Più alberi sono anche caduti su tombe e cappelle del cimitero, che è stato chiuso a scopo precauzionale fino a domani per “verificare la situazione degli alberi e delle cappelle a seguito del maltempo della notte scorsa protrattosi fino a dopo l’alba”. Tre alberi sono stati infatti abbattuti dal maltempo e altri sono rimasti danneggiati e potrebbero costituire un pericolo. Dopo un primo sopralluogo dei vigili urbani i dirigenti del cimitero hanno deciso così la chiusura della struttura per qualche ora. Successivamente è stato deciso di prorogarla fino al pomeriggio per verificare meglio le condizioni delle piante e anche di alcune cappelle.

CONTROLLI ALLE SCUOLE. I tecnici comunali stanno effettuando attenti e scrupolosi controlli sullo stato degli edifici scolastici di competenza comunale, comprese le aree a verde, in maniera da identificare e risolvere eventuali problemi causati dal maltempo. Ciò consentirà di garantire la sicurezza degli alunni e del personale docente e non, quando, a partire da lunedì, rientreranno a scuola. L’assessore alla Scuola Valentina Scialfa ha sentito nel pomeriggio di oggi tutti i presidi dei 36 istituti scolastici sui quali ha competenza il Comune di Catania per fare il punto della situazione dopo il maltempo di questi giorni. “Quasi tutte le scuole – ha detto Valentina Scialfa – hanno avuto dei problemi per la maggior parte di non grave entità che stiamo affrontando con l’intervento degli operai del Comune. Ovviamente ci sono alcune situazioni un po’ più complesse che stiamo valutando. I tecnici della Manutenzione edifici scolastici, che stanno lavorando in sinergia con la Protezione civile, proseguiranno anche per tutta la giornata di domani. Il nostro obbiettivo è quello di eliminare al più presto i problemi per consentire un sereno ritorno al lavoro per insegnanti, studenti e personale scolastico”.

GIARDINI PUBBLICI CHIUSI. Tutti i parchi cittadini, compresi ilGiardino Bellini e la Villa Pacini, sono stati chiusi per consentire ai tecnici comunali di effettuare dei controlli precauzionali sullo stato di tutti gli alberi. Lo scopo è quello di identificare e risolvere eventuali criticità causate dal maltempo dei giorni scorsi e quindi garantire la sicurezza dei cittadini.

RITARDI NEI VOLI A FONTANAROSSA. È invece tornato alla piena operatività l’aeroporto internazionale di Catania che stamattina ha fatto rientrare un volo da Malta e fatto registrare ritardi per il maltempo. Le forte raffiche di vento che hanno imperversato per ore sullo scalo hanno bloccato l’attività di Fontanarossa che è ripresa, anche se con inevitabili ritardi che potranno essere recuperati: il primo volo decollato è stato l’Alitalia AZ01722 per Roma Fiumicino, previsto per le 6.15, che è partito alle 7.37. Quasi regolari gli orari di atterraggio.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata