Notizie | Commenti | E-mail / 23:11
                    








Sicilia, video appello di Fra Giosuè da Ravanusa a Papa Francesco: “Digiunerò finche non ci aiuterai”

Scritto da il 18 novembre 2014, alle 06:58 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, IN EVIDENZA, Photo Gallery, Ravanusa. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

giosueFra Pio e Fra Giosuè sono 2 eremiti che vivono nella montagna della mucufula a Ravanusa, la loro “casa” è una grotta senza porta, coperta da un labile strato di plastica, non hanno acqua ne corrente elettrica, passano il loro tempo in meditazione, in contemplazione e vivono dell’aiuto dei cristiani.
Fra Giosuè ha scelto di vivere nella povertà come già detto dal Santo Padre Francesco, e vorrebbe evangelizzare i giovani, ma intoppi burocratici all’interno della chiesa cattolica impediscono lo svolgimento della missione.
Fra Giosuè ha iniziato un digiuno serrato e ha affidato ai mass media un video messaggio a Papa Francesco dove spiega i motivi della sua sottomessa protesta.

 

Di seguito l’appello video:

Immagine anteprima YouTube

loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



5 Risposte per “Sicilia, video appello di Fra Giosuè da Ravanusa a Papa Francesco: “Digiunerò finche non ci aiuterai””

  1. matteo ha detto:

    non capisco come il vescovo non dia a questi frati una parrocchia ho un convento.
    per esempio a Canicattì la Chiesa Santo Spirito con il suo convento che ormai e in fase di abbandono.

  2. Conciso ha detto:

    x Matteo
    C’é poco da capire. Non é che uno si sveglia la mattina e indossando un saio può dire di essere frate.
    La Chiesa ha le sue regole e vanno rispettate.
    A quale congregazione fanno parte questi due frati?

  3. peppino ha detto:

    va travaglia. anzi andate a travagliari

  4. Un pò di chiarezza ha detto:

    Sappiate che questi due signori da quando sono a Ravanusa (da qualche anno) sono stati accolti su autorizzazione del Vescovo della Diocesi di Agrigento sia da don Emanuele Casola che dal’attuale Arciprete don Mario Polisano nella Chiesa Madre di Ravanusa. Loro hanno sempre avuto sempre a disposizione la canonica della Chiesa Madre, sono stati dotati di chiave personale per accedere liberamente e in autonomia in canonica senza chiedere alcun permesso a nessuno. Quindi hanno avuto sempre porte aperte per dormire, un bagno con doccia e servizi igienici, riscaldamenti e cucina per mangiare. Inoltre i gruppi parrocchiali con molte singole persone sono stati disponibili a ogni loro esigenza. Quindi in questo video mentono un bel pò di ciò che hanno ricevuto.

  5. Angelo ha detto:

    Buongiorno, vorrei dire che a mio parere la cosa piu’ preziosa che un’essere ha e’ la liberta’ di poter fare e scegliere il meglio per poter continuare a vivere, dire cose come..andate a lavorare o altro non porta da nessuna parte, resta solo un giudizio, un mio pensiero e’ non giudicate perche’ come misurate sarete misurati..pertanto non sta’ all’uomo giudicare l’operato di questi frati..se e’ cosa che arriva da Dio la cosa andra’ avanti, se invece e’ tutt’altro sara’ e restera’ a loro fare i conti con un’illusione subita che arrivava dal basso…una felice giornata e non sprecate tempo..che e’ sempre poco..

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata