Notizie | Commenti | E-mail / 21:17
                    




Canicattì, il Presidente del cons Comunale A. Tedesco : le affermazioni di Catanzaro tratteggiano un quadro opaco della vicenda, necessitano chiarimenti.

Scritto da il 12 aprile 2018, alle 10:12 | archiviato in IN EVIDENZA, Politica, Politica Canicattì. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Non può e non deve sottacersi l’estrema gravità di quanto rappresentato nella nota a firma della Ditta Catanzaro, che ha asserito, tra le altre cose, che vi sarebbero state rilevanti violazioni da parte degli uffici del Comune di Canicattì, che lo porrebbero “al di fuori di un quadro di liceità e buona fede”.

Queste affermazioni, insieme ad altre contenute nella nota, tratteggiano un quadro opaco della vicenda e assumono una particolare gravità in quanto legate alla drammatica crisi dei rifiuti che la nostra cittadina ha vissuto e sta vivendo tuttora; tali affermazioni incidono pesantemente sull’immagine dell’Ente e devono trovare un pieno chiarimento.

Si deve diradare al più presto ogni dubbio sulla vicenda e sono certo che l’amministrazione comunale eserciterà, qualora se ne ravvisino gli estremi, le azioni necessarie a tutela dell’immagine dell’Ente.

Questa crisi, per come si è declinata e per gli effetti che ha determinato, costituisce una ferita indelebile che rimarrà incisa nella nostra memoria collettiva. 
In Consiglio Comunale,  nella prossima adunanza, sarà discussa una interrogazione sul servizio di raccolta dei rifiuti depositata il 16/03/2018 dai consiglieri Fabio Falcone e Giovanni Rubino; i consiglieri, oltre alle altre iniziative che riterranno opportune, potranno deliberare, se lo vorranno, la costituzione di una Commissione di indagine che esamini ed approfondisca le cause che hanno condotto alla crisi di queste settimane, e, attraverso gli esiti di questa inchiesta, contribuire a porre le basi affinché in futuro la nostra città non sia più colpita da queste situazioni drammatiche ed inaccettabili.

Avv. Alberto Tedesco
Presidente consiglio Comunale di Canicattì



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



3 Risposte per “Canicattì, il Presidente del cons Comunale A. Tedesco : le affermazioni di Catanzaro tratteggiano un quadro opaco della vicenda, necessitano chiarimenti.”

  1. Arca ha detto:

    Gli interrogativi sono tanti… C’ è forse qualcuno che gestisce questo delicato settore che sta “giocando sporco” come si suol dire?

  2. mah ha detto:

    Penso che se c’è un “quadro opaco nella vicenda ” chi meglio di un Presidente del Consiglio può dissipare ogni dubbio? Faccia un accesso agli atti e veda chi ha ragione: la ditta o il Comune.
    E’ vero quanto asserisce la ditta che il Comune non ha nessun rapporto contrattuale con l’ Ente?

  3. Giuseppe giardina ha detto:

    Dove è finita la spazzatura da giorno 11 dicembre? Il tempo dei Muti è finito, è necessario che qualcuno parli, magari con chi di dovere.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata