Notizie | Commenti | E-mail / 16:26
                    




Canicattì: la rotatoria con sorpresa…primi copertoni hanno lasciato la firma e tanti altri ne verranno

Scritto da il 24 aprile 2018, alle 15:07 | archiviato in Canicattì, Cronaca, IN EVIDENZA. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Si accettanno scommesse. Scommettiamo su quanti in auto o in moto nei prossimi giorni andranno a sbattere nello stravagante ciribircolo pedonale che costeggia e delimità la oramai famosa rotatoria di via On Giglia? Pensate che non è ancora stata aperta e già i primi copertoni hanno lasciato la firma su bordo del marciapiede , già sgramignato. Ora non oso pensare a quanti distratti o anche no,  possano prendere in pieno quel bubbone che come un brufolo intralcia la strada costringendoti a fare una curva degna di Valeria Marini. Guardate le foto, annunciano quanto già detto da noi …. e non osiamo pensare a quanti con mezzi pesanti si porteranno pezzo dopo pezzo quel marciapiedino li che sembra lo sgambetto di uno scolaro discolo. Certo dal punto di vista scenografico, un gran bel vedere, magari chi lo ha progettato ci ha messo tanto amore da immaginare il vialetto della propria villetta, non tenendo conto che quella è l’arteria più trafficata della città. Comunque sia, noi siamo pronti a scommettere sulla durata del brufolo marmoreo che si erge sul selciato e sui tanti cerchioni e copertoni che su esso esploderanno per la gioia dei tanti automobilisti e motociclisti che vi transitano.

Cesare Sciabarrà



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



7 Risposte per “Canicattì: la rotatoria con sorpresa…primi copertoni hanno lasciato la firma e tanti altri ne verranno”

  1. Rizzieri ha detto:

    Però il fiorista ha un bellissimo ingresso daiiii Cesarù…………

  2. Giuseppe giardina ha detto:

    Caro Cesare, tu proponi una scommessa persa in partenza. È stata mal dimensionato e posta molto decentrata, Aspetto cosa succederà con gli articolati.

  3. Lui ha detto:

    Certamente, è indicativa delle capacità di qiesta amministrazione. Peccato che i contenziosi che ne scaturiranno saranno a carico della comunità. IGNORANZA CRIMINALE.

  4. Diego ha detto:

    Le strade, con annessi incroci, bivi, rotatorie, si progettano sulla base della loro categoria. La via Giglia è una strada urbana, con un limite di velocità di 50 km/h, quindi non sono richieste particolari accortezze relative ai cordoli, né raggi di curvatura ampi. Ancora non ho avuto modo di percorrere quel tratto, lo farò appena mi capita di venire a Canicattì, ma dalle foto che ho visto e dai disegni di progetto pubblicati da qualcuno, sembrerebbe tutto in regola. Chiaramente gli incidenti ci potranno essere, ma saranno da addebitare (insieme ad eventuali contenziosi) al superamento del limite di velocità e alla sbadataggine dei guidatori, che comunque non sono parametri da tenere in considerazione. Anzi, una strada stretta e tortuosa induce maggiormente alla prudenza.

  5. paolo ha detto:

    Se una strada stretta e tortuosa induce maggiormente alla prudenza, adesso capisco il perchè delle buche che abbiamo in citta’. Lo fanno apposta per essere più prudenti. Grazie.

  6. Lui ha detto:

    Le strade non devono nascondere tranelli, la strada in questione è scorrevole fino alla rotonda appena realizzata, lì c’è un ostacolo oggettivamente inaspettato e non c’è spazio a sufficienza per evitarlo…sopratutto sei si ha un altro veicolo davanti che impedisce la visuale. Prima di parlare di categoria delle rotonde sarebbe meglio constatare che le rotonde realizzate in sicurezza sono ben altra cosa. Se poi il malcapitato dovesse trovarsi su un motociclo e non su un’automobile, le conseguenze potrebbe essere ben più gravi di un copertone rotto. Caro Diego, in ogni caso, la eventuale mancanza di prudenza in quel caso verrebbe “punita” con un disastro. È giusto così? Ripeto: IGNORANZA CRIMINALE.

  7. Diego ha detto:

    E la segnaletica dove la mettiamo? È comunque, per come la vedo io, la strada andrebbe ristretta. Troppo larga e la gente corre.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata