Notizie | Commenti | E-mail / 03:57
                    






Casteltermini, tragedia alla festa del Tataratà: 78enne muore investito dalla folla che fugge per un cavallo imbizzarrito,

Scritto da il 31 maggio 2018, alle 06:54 | archiviato in Agrigento, Costume e società, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La vicenda dell’anziano dell’anziano, finito in coma dopo un incidente verificatosi durante la festa del tataratà a Casteltermini, ha avuto il suo drammatico epilogo: il signor Francesco, “U zzu Cicciu” è morto. La vicenda. Francesco, detto u zzi Cicciu, un anziano signore diCasteltermini si trovava sabato in paese in occasione della festa del Tataratà e, durante la sfilatadei cavalli, è rimasto coinvolto in un brutto incidente. Ladinamica si è consumata in pochi istanti. Il cavallo, forse spaventato dall’abnorme confusione, cerca di scavalcare una transenna di legno. Vi riesce per metà. Due zampe passano l’ostacolo, due restano dalla parte opposta della barricata. Tra la gente si crea il panico. Il cavallo è imponente, è nervoso, è impaurito. Anche lui non ha colpe. La folla dietro la transenna inizia a correre. In mezzo al trambusto si ritrova u zzi Ciccio. Cade, batte la testa. La corsa in ospedale. La festa è proseguita regolarmente. Così come è proseguita domenica, dopo il secondo incidente. Un cavallo bianco scavalca la protezione di legno e si lancia tra la folla di spettatori che rimane miracolosamente illesa. C’è un video ormai diventato virale, che mostra, alla moviola, quegli istanti che potevano trasformarsi in tragedia. Al cavallo, che ha avuto la peggio, scampano anche dei bimbi piccolissimi. Il fantino è ferito alla testa, per fortuna non è grave. Due brutti episodi, che devono fare riflettere su una gestione più adeguata della Sagra del Tataratà. Il cavallo è un animale nobile, non ha responsabilità negli incidenti che, anno per anno, funestato il clima festoso. Il corteo a cavallo è sempre meno corteo e sempre più parata acrobatica. Le protezioni, a tutela degli spettatori, evidentemente (e lo dimostrano i due incidenti) non sono sufficienti. Ci è sembrato doveroso dedicare un pensiero al signor Francesco e ai suoi familiari. La festa non si è fermata.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata