Notizie | Commenti | E-mail / 07:11
                    




Invalida, ma guida e fa la spesa: smascherata dagli appostamenti della finanza

Scritto da il 12 settembre 2018, alle 06:30 | archiviato in Caltanissetta, Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Simulando limitazioni funzionali e articolari avrebbe ottenuto una invalidità totale con inabilità lavorativa al 100% percependo indebitamente una indennità di accompagnamento ma faceva la spesa, accompagnava i figli a scuola, andava al mercato e guidava l’auto senza alcun ausilio e in totale libertà di movimenti.

Protagonista una 47enne di Butera (Caltanissetta) che è stata denunciata dalla guardia di finanza di Gela per truffa aggravata e falso per induzione in errore. L’autonomia e l’assenza di impedimenti fisici della donna è stata accertata con numerosi appostamenti.

L’indennità sarebbe stata ottenuta con artifizi e raggiri, traendo in inganno la commissione medica dell’Asl di Gela e il Centro medico legale dell’Inps nisseno. Nei confronti della donna il gip ha emesso un decreto di sequestro preventivo per equivalente fino alla concorrenza di circa 25.000 euro, corrispondente alle somme indebitamente percepite come indennità di accompagnamento dall’aprile 2014 al febbraio 2018.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Invalida, ma guida e fa la spesa: smascherata dagli appostamenti della finanza”

  1. europa ha detto:

    bravooo…tutti soldi indietro .per questa ladra

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata