Notizie | Commenti | E-mail / 16:11
                    




Campobello di Licata, rifiuti gettati per strada, il grido del Sindaco: “Incivili”

Scritto da il 25 settembre 2018, alle 07:02 | archiviato in Ambiente, Photo Gallery, Politica, Politica Campobello di Licata. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Anche a Campobello di Licata, come in tanti altri comuni dell’agrigentino, è in vigore il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti. E anche a Campobello, purtroppo, esiste il fenomeno della spazzatura buttata per strada da incivili che non rispettano le norme in materia.

Contro questi si scaglia il sindaco del paesino della provincia di Agrigento, Giovanni Picone, che in una nota scrive: “Non si capisce quale sia la logica che li porti ad abbandonare i rifiuti. Pochi incivili non possono averla vinta. Mi attiverò alla Srr con gli altri miei colleghi sindaci per vedere quali azioni intraprendere”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



9 Risposte per “Campobello di Licata, rifiuti gettati per strada, il grido del Sindaco: “Incivili””

  1. Tari +32% ha detto:

    Gli incivili non pagano la TARI, quindi non possono usufruire del servizio. Tanto anche se non pagano o se buttano immondizia lungo le strade non c’è alcuna conseguenza. Questa città è un porto franco per evasori e lanciatori seriali di sacchetti di immondizia. Il sindaco, come al solito, non ha alcuna responsabilità, svolge bene il suo compito: aumentare le tasse a chi già paga e non sporca.

  2. Tari +32% ha detto:

    “La scadenza della rata unica è fissata entro il mese settembre.
    Nel caso di mancato pagamento della tassa è prevista una sanzione del 30%, oltre interessi e spese di notifica”
    Tanto non avverrà mai. Ma se dovesse avvenire, vedrete che cominceranno a cambiare comportamento!

  3. Lo Curto Giuseppe ha detto:

    Cumpa’, li grana vuogliu !
    Tutti avete un cellulare con Internet in tasca, cercate Radio Colonia, e leggete e sentite, di cosa si discute in questi giorni in Germania a proposito di stranieri !

  4. Lo Curto Giuseppe ha detto:

    E chi non conosce Radio Colonia, non è mai stato emigrato in Germania come lavoratore !

  5. Lo Curto Giuseppe ha detto:

    Qualcuno mi saprebbe dire, perché la politica non si studia a scuola ?
    Eppure, vuoi o non vuoi, la politica condiziona la vita delle persone.
    2 Mondi.
    1) Contratto = Domanda e offerta.
    2) Imposizione = Dittatura.

  6. Lo Curto Giuseppe ha detto:

    Oggi invece basta avere un impianto satellitare da pochi centinaia di euro, per avere tutta la radio televisione tedesca a Campobello di Licata !

  7. Lo Curto Giuseppe ha detto:

    Qualcuno a Campobello di Licata , non vuole capire che lo Stato italiano ci arriva prima di lui a livari li grana di insacchetta alla genti .
    E quando si si e’ in regola con lo Stato italiano , si e’ in regola con tutti !

  8. Lo Curto Giuseppe ha detto:

    Ritorniamo al discorso della munnizza.
    Chi non paga, non ha il diritto di lamentarsi.
    Vero.
    Ma la domanda è :
    Paghiamo un servizio o paghiamo un ‘ imposizione ?
    La frazione organica, è l’ unica che non può stare più di tanto a casa !
    E a lei non interessa sapere cosa succede con la sua munnizza.
    Questo non è assolutamente vero !

  9. Lo Curto Giuseppe ha detto:

    Accontentati di chicru ca po’ arricogliri.
    Non che aumenti.
    Scovare i furbetti è compito dello Stato italiano.
    Non è tuo.
    Lezione di vita quotidiana.
    Tu hai 1000 Lire al mese.
    Io Stato italiano ti tolgo 400 Lire per 5 mesi.
    Con le 600 Lire che ti rimango, ci devi fare quello che facevi con le 1000 Lire !

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata