Notizie | Commenti | E-mail / 21:51
                    




Canicattì: ma voi ai vostri invitati per Natale come avete fatto trovare casa vostra?

Scritto da il 25 dicembre 2018, alle 19:04 | archiviato in #Esclusiva, Canicattì. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Premetto che con la menata è “natale e dobbiamo parlare di cose buone” sarebbe il caso che ci si desse un taglio . E’ Natale e qualcuno si dovrebbe ricordare che lo è…… Voi che aspettate  per natale ospiti a casa prima che questi vengano, la date una sistemata o fate trovare la casa come capita? ( tratto dal 2° capitolo del  “come il  buon padre di famiglia”)

Via tenente Colonnello La Carrubba, quello che vedete nella foto è il biglietto da visita della nostra città. Quella segnalazione posticcia, fuori norma, abusiva se vogliamo è li presente da oltre 20 giorni. Insomma tutti gli avventori che sono venuti a Canicattì per il periodo natalizio hanno avuto modo di ammirarla, anzi qualcuno ci è andato a finire anche sopra, perché se mentre di giorno si riesce a vedete questa vergogna, la sera con le luci diventa un po’ meno visibile. Ora mi chiedo e vi chiedo : è mai possibile che per riparare un C…. di tombino ci vogliono, ad oggi, oltre venti giorni? E’ mai possibile non preoccuparsi del fatto che questo è il periodo dell’anno dove siamo soliti aspettare gente ( per gli acquisti)? E’ mai possibile credere che se non si è capaci ad affrontare queste stronzate si possa essere capaci di portare il paese in una qualsiasi direzione che non sia il baratro? E soprattutto è mai possibile che un intervento fatto su quelle caditoie qualche mese fa sia ridotto in queste condizioni?  Ma se pensate che questa è l’unica situazione di questo genere, vi sbagliate perché se qualche avventore si è perso la vergogna di Via Tenente Colonnello La Carrubba, avrà potuto usufruire di tante altre similari sparse per il paese. Ma che paese è questo? Ma come ci siamo ridotti ?ma come facciamo a non  indignarci ? Altra situazione fuori controllo è quella dei randagi. Prego gli animalisti di non volermene , perché sono i cani le prime vittime dell’inadeguatezza di chi è tenuto a risolvere il problema. La foto che vedete ( ho anche il video, ero presente ) è stata scattata oggi 25 dicembre alle ore 11 e siamo in viale regina Margherita ovvero la via dei negozi. Al netto dell’amore che si può e si deve avere per questi poveri cani indifesi, ritenete normale una situazione come quella che vedete nella foto? Ritenete che in un paese civile nel 2018 si possa ancora accettare una cosa del genere? Il randagismo è solo un modo per dilapidare soldi, se voi sapeste quanto ci costa ogni anno per vedere questi risultati, non chiamereste “bastardi” questi poveri cani. Siamo diventati un paese pronto ad accettare tutto e in qualsiasi forma. Abbiamo segnalato una situazione di pericolo in Largo Aosta, una strada che ha tanto visibili quanto preoccupanti segni di cedimento e ce ne continuiamo a fottere, continuiamo a farci passare sopra autobus pieni di gente senza neanche preoccuparsi minimamente del problema…. Ma che paese siamo diventati?  Ma vogliamo rispondere a questa domanda? O quanto meno possiamo iniziare a farcela?

 

Cesare Sciabarrà



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Canicattì: ma voi ai vostri invitati per Natale come avete fatto trovare casa vostra?”

  1. CAPPADONA ALESSANDRO ha detto:

    AVVISO IMPORTANTE!
    Quando circolate con la vostra macchina per le vie cittadine, aprite gli occhi quattro volte, guardate a destra e a sinistra, lontano e vicino e questo vale per tutta la viabilità cittadina, tutta, dalle arterie principali alle strade secondarie, non sto parlando delle condizione igienico sanitarie, mi sto riferendo al dissesto del manto stradale con dislivelli che raggiungono una profondità davvero preoccupante per la salute del vostro veicolo e della vostra incolumità, che viene messa a rischio ogni giorno. Improvvisamente potreste ritrovarvi con la macchia scassata nella carrozzerei o la coppa dell’olio rotta, per non parlare di ruote e braccetti che subiscono un logorio che prima o poi vi porteranno in officina per affrontare un cospicua spesa fuori programma. I pedoni stiano, anch’essi, attenti per non cadere o inciampare nelle trappole che si trovano sparse per la città. Oggi il nostro comune ha il numero più alto di cause perse d’Italia a cui dovrà far fronte economicamente con i debiti fuori bilancio, questa è storia, vissuta anche a titolo personale, non fantascienza. La crisi finanziaria di un Ente locale è provocata anche da disservizi di questo tipo, Buone feste!

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata