Notizie | Commenti | E-mail / 00:09
                    






Non c’è pace per le 34 salme “parcheggiate” al cimitero di Piano Gatta

Scritto da il 28 dicembre 2018, alle 06:34 | archiviato in Agrigento, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Non c’è pace per le 34 salme che ad oggi sono letteralmente “parcheggiate” al cimitero di Piano Gatta in attesa di degna sepoltura. La vicenda deriva da uno scontro frontale tra il Comune di Agrigento e la Global Service, ditta che si occupa della gestione del cimitero. Tra contenziosi davanti al Tar e lentezze burocratiche a farne le spese sono certamente le famiglie che ad oggi non hanno trovato sistemazione per i cari defunti. La soluzione? Sembra ancora distante una qualsiasi forma di accordo. Basti pensare che la ditta ha citato il Comune – ad esempio – per la questione relativa alle 86 salme di migranti in seguito alla tragedia del naufragio di Lampedusa dell’ottobre 2013 (i morti furono oltre 350). Il Comune, invece, starebbe pensando alla risoluzione del contratto per inadempienze della stessa azienda. 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Non c’è pace per le 34 salme “parcheggiate” al cimitero di Piano Gatta”

  1. Diego ha detto:

    Questo articolo dovrebbe essere fatto leggere a chi propone la soluzione del project financing per l’ampliamento del cimitero di Canicattì.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata