Notizie | Commenti | E-mail / 21:28
                    




Dopo sette anni di violenze e minacce una donna trova il coraggio di denunciare l’ex convivente

Scritto da il 11 gennaio 2019, alle 06:08 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

E’ finito agli arresti domiciliari per maltrattamenti alla convivente un 26enne, T.S., di Santa Maria di Licodia. Le indagini hanno evidenziato una serie di eventi che hanno visto la donna patire dal 2012 a oggi una vera e propria via crucis.

L’uomo nel corso della convivenza familiare, oltre ad avere abusato sessualmente della compagna quando questa ancora non aveva compiuto i 14 anni, aveva condotte violente e vessatorie nei confronti della stessa aggredendola, in più occasioni, con calci e pugni procurandole lesioni (in un episodio le ha causato la perforazione del timpano), costringendola a ricorrere innumerevoli volte alle cure in ospedale, il tutto allo scopo di volerla soggiogare al proprio volere, isolandola da amici e soprattutto dalla famiglia di origine.

Violenze proseguite anche dopo la decisione della ragazza di lasciare il compagno, costellate anche da insulti e minacce, come “ti infilo un coltello nel collo” e “non ti fare vedere in giro con qualcuno perché ti metto sotto con la macchina”. La vittima, ormai esasperata, ha comunque trovato la forza di reagire denunciando l’ex ai carabinieri.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata