Notizie | Commenti | E-mail / 12:25
                    






Scuole al gelo, Lagalla al M5S: “riscaldamento non compete a Regione”

Scritto da il 16 gennaio 2019, alle 06:22 | archiviato in Costume e società, Photo Gallery, Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

“Ancora una volta, alcuni deputati regionali del M5S – e’ il turno delle onorevoli Marano e Zafarana – nel tentativo di screditare l’impegno del governo regionale, mirano al bersaglio sbagliato, dimostrando palesemente di non conoscere in capo a chi si collochino le responsabilita’ per il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento nelle scuole siciliane, cosi’ come per altri obblighi relativi alla gestione ordinaria degli istituti. La loro lagnanza deve essere quindi rivolta agli enti territoriali ai quali questo assessorato non ha comunque mancato di ricordare le loro specifiche competenze”. Lo dice l’assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla,rispondendo alle dichiarazioni di ieri di Valentina Zafarana e Jose Marano.

“Da parte sua, il governo Musumeci e’ impegnato in un confronto costante e serrato con i Liberi consorzi e i Comuni, per assicurare adeguata correttezza dei trasferimenti, drasticamente pregiudicati dalle scelte del precedente governo Crocetta ed ulteriormente decurtati dall’insano prelievo forzoso praticato dal governo nazionale, sostenuto dalla stessa parte politica delle onorevoli interroganti. Intanto, quindi, queste ultime prima di riferirsi ad improbabili scarica barile, che non sono nel costume di questo governo regionale, a meglio informarsi sulle norme vigenti – conclude Lagalla – e a sollecitare la propria parte politica a rimuovere le ingiuste sottrazioni di risorse al popolo e agli studenti siciliani volute dal governo di Roma”.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata