Notizie | Commenti | E-mail / 06:28
                    






Cinquecento assunzioni alla Regione e stabilizzazione per oltre 3mila precari

Scritto da il 18 gennaio 2019, alle 06:28 | archiviato in Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

E’ uno dei provvedimenti più attesi della manovra: il “quarto collegato” alla Finanziaria, dà il via libera allo sblocco delle assunzioni alla Regione e apre la strada per la stabilizzazione di oltre 3mila precari.

Si tratta di norme che però attendono ancora gli ultimi ‘aggiustamenti e che potrebbero portare a 6mila nuove assunzioni alla Regione.
Un percorso però a tappe e che prevede – come scrive Repubblica Palermo – che quest’anno sia assunto il 75 per cento
dei dipendenti “semplici” rispetto a quelli andati già in pensione. Ad essere assunte sarebbero dunque circa 500 persone, mentre l’anno prossimo si potranno ‘occupare’ i posti lasciati liberi dall’85% dei pensionamenti del 2019. Nel 2021 dovrebbe essere possibile assumere un nuovo dipendente per ogni persona andata in pensione l’anno prima.

Diversa è la questione per i dirigenti: quest’anno si svolgeranno i concorsi per il 30 per cento dei posti lasciati
liberi l’anno scorso, nel 2020 si passerà al 40 e nel 2021 al 50 per cento.
Per raggiungere l’obiettivo delle 6mila assunzioni ci vorrà del tempo ed una stima precisa dei settori dell’amministrazione dove i nuovi ingressi servono di più: il piano del fabbisogno approvato dalla giunta prevede che si arrivi alle 6mila assunzioni nel 2024.

Tra i dipartimenti che hanno maggiormente bisogno di nuovi ingressi, c’è, in cima alla lista, quello dei Beni culturali.
L’altro grande tema da affrontare per la Regione è quello delle stabilizzazioni.
I precari sono davvero tantissimi: nell’elenco ci sono i 540 precari delle ex Province, i 1.916 provenienti dai Comuni in dissesto, le 858 persone che lavorano nei Comuni in pre-dissesto. Il totale è di 2.774 persone che finirebbero in Resais, la partecipata della Regione che assorbe i precari in transito.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata