Notizie | Commenti | E-mail / 12:34
                    






Edilizia in Sicilia: firmato il primo contratto regionale degli artigiani

Scritto da il 7 febbraio 2019, alle 06:36 | archiviato in Agrigento, Economia, Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Firmato il primo contratto regionale degli artigiani edili siciliani. La sottoscrizione è avvenuta nella sede di Confartigianato Sicilia, tra le tre associazioni più rappresentative dell’artigianato siciliano (Cna Costruzioni, Anaepa Confartigianato e Fiae Casartigiani) e le sigle sindacali Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil.

Presenti per la firma del contratto, Giuseppe Pezzati (presidente regionale Confartigianato Sicilia),  Nello Battiato (presidente regionale Cna), Maurizio Pucceri (coordinatore regionale di Casartigiani). E ancora Francesco Grippaldi (presidente regionale Confartigianato Anaepa), Maurizio Merlino (segretario regionale Cna Costruzioni), Andrea Di Vincenzo (segretario regionale Confartigianato Sicilia) e Piero Giglione (segretario regionale Cna). Per i sindacati, invece, Francesco Tarantino (Fillea Cgil), Francesco De Martino (Feneal Uil) e Paolo D’Anca (Filca Cisl).

La sottoscrizione del contratto era stata promessa dalle tre associazioni artigiane soltanto ad ottobre scorso, quando era stata presentata la nuova Edilcassa 2.0, per una maggiore tutela del lavoro artigiano del mercato delle costruzioni.

Le tre sigle dell’artigianato siciliano, Cna Costruzioni, Anaepa Confartigianato e Fiae Casartigiani, esprimono grande soddisfazione per il momento storico per il comparto dell’edilizia: “Abbiamo dato seguito agli accordi politici che le nostre tre sigle datoriali si erano dati ad ottobre scorso, riuscendo ad arrivare alla sottoscrizione del contratto dopo meno di quattro mesi. Un segnale forte, positivo, in un periodo di crisi. Il solo strumento di applicazione del contratto sarà l’Edilcassa Sicilia, l’unica cassa regionale per l’artigianato edile siciliano. Finalmente – aggiungono Cna, Confartigianato e Casartigiani – gli artigiani si vestono di un loro contratto. Con questo strumento restituiamo valore e dignità alle nostre imprese. Oltre a vantaggi e opportunità per le imprese artigiane e Pmi,  abbiamo realizzato un sistema per cui tutti coloro che saranno regolari nei versamenti, avranno una premialità in termini di contribuzione”.

Il contratto prevede numerosi vantaggi per gli artigiani edili. Tra questi, fiore all’occhiello sarà anche la formazione gratuita per le imprese e per i dipendenti iscritti ad Edilcassa”.

“I sindacati esprimono parere favorevole e positivo sulla conclusione dei lavori con la sottoscrizione del primo contratto edile regionale artigiano della Sicilia, in seguito alle intese già sottoscritte a livello nazionale che normalizzano le relazioni fra le organizzazioni sindacali degli edili di Cgil, Cisl e Uil e le organizzazioni datoriali dell’artigianato, Cna, Confartigianato e Casartigiani. In questo contesto – dicono le sigle sindacali –, le segreterie regionali intendono rilanciare il settore delle costruzioni che, più degli altri settori produttivi, ha pagato il prezzo di una lunga crisi economica. Questo contratto è uno strumento fondamentale per la regolazione dei rapporti fra le parti e centrato sulla valorizzazione dell’ente bilaterali Edilcassa Sicilia, quale unico punto di riferimento per la redistribuzione del reddito e delle prestazioni fra imprese e lavoratori dell’artigianato. Un passo in avanti per quel che riguarda la lotta all’illegalità del settore”.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata