Notizie | Commenti | E-mail / 14:11
                    






La CamCom del Sud-Est è in default

Scritto da il 11 febbraio 2019, alle 06:12 | archiviato in Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

 Il Consiglio della Camera di Commercio del Sud Est Sicilia (già Camera di Commercio di Catania, Ragusa Siracusa e della Sicilia orientale e maggiore azionista dell’aeroporto di Catania con il 62,5% delle quote) ha approvato nei giorni scorsi il bilancio di previsione 2019 annunciando il dissesto economico-finanziario. Il riequilibrio economico patrimoniale e finanziario da rispettarsi in ossequio alle disposizioni previste nel Dpr del 02.11.2005 n. 254 e nella circolare ministeriale 3612/C del 2007 verrà raggiunto esclusivamente utilizzando gli avanzi patrimonializzati.

La Camera di Commercio nella delibera di Giunta ha già indicato per l’anno 2018 una stima del disavanzo pari ad Euro 7.470.000,00 ed ha altresì previsto per l’anno 2018 una ulteriore perdita di Euro 7.500.000,00. C’è da evidenziare che la Giunta Camerale aveva già elaborato u bilancio di previsione per l’anno 2019 e successivamente ha sospeso l’approvazione di tale bilancio in quanto nelle more ha scoperto l’esistenza di una differenza in negativo della giacenza di cassa al 27.12.2018 rispetto a quella al 31.12.2017 di oltre 3.000.000,00 di Euro.

“Vista tale differenza e prevista la impossibilità di poter far fronte ai pagamenti per i primi 3 mesi del 2019 ha pensato bene di modificare di gran corsa il bilancio di previsione appostando nella novellata versione le anticipazioni di cassa da richiedere al servizio di tesoreria tenuto dal Credito Siciliano S.p.A. inserendo negli oneri finanziari le spese per interessi passivi previsti, pari ad Euro 65.000,00 – spiega in una nota sul suo sito il Codacons – La stessa Giunta nella propria relazione, con fare confessorio, ammette che l’equilibrio economico finanziario è destinato ad essere compromesso e che occorre un monitoraggio attento dei flussi di cassa futuri. Ci si chiede perché solo adesso la Giunta intende monitorare il flusso e non prima per evitare il conclamato dissesto? Si può ricordare un famoso detto catanese: “Solo dopo aver rubato i gioielli di Sant’Agata, si è provveduto a realizzare dei cancelli in ferro a protezione degli stessi gioielli”.

“La Giunta prevede altresì quale soluzione al problema la parziale cessione di quote a favore di soggetti privati delle azioni detenute dalla Camera nella società di gestione dell’aeroporto di Catania. Il problema sembra risiedere nell’annosa questione delle spese derivanti dal personale in quiescenza, dagli accantonamenti relativi e dal decremento dei diritti annuali. Ciò nonostante, ci si chiede in aggiunta il perché tali movimentazioni di cassa non siano state adeguatamente monitorate dall’organismo di revisione, che nella propria relazione si limita a descrivere l’operazione di appostazione degli interessi passivi senza formulare alcun parere sulla differenza negativa della giacenza di cassa e quindi della necessità di appostare le anticipazioni sopra dette. Il Codacons provvederà ad analizzare attentamente i documenti pubblicati ed a trarne le necessarie conseguenze, monitorando la situazione e le azioni intraprese, a tutela dell’interesse collettivo e della corretta amministrazione dell’Ente pubblico” conclude l’associazione dei consumatori.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata