Notizie | Commenti | E-mail / 10:37
                    






Il Consigliere Cuva “Incomprensioni che potevano e dovevano essere evitate. La città aspetta ben altro”

Scritto da il 4 marzo 2019, alle 12:50 | archiviato in IN EVIDENZA, Politica Canicattì. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Riceviamo e pubblichiamo in versione integrale un comunicato pervenutoci da parte del Consigliere comunale di Canicattì, Angelo Cuva

Nella giornata di ieri si sono svolte le primarie per l’elezione del Segretario Nazionale del Partito Democratico. Anche a Canicattì, così come nel resto della Provincia di Agrigento, si è registrata una buona partecipazione. Questo dato deve sancire l’inizio di una nuova fase in cui si metta al centro un maggiore coinvolgimento degli elettori del nostro Partito e dei Cittadini tutti.

Nei giorni scorsi si è acceso un forte dibattito all’interno del nostro circolo ed è doveroso da parte mia precisare alcuni aspetti.

Non dobbiamo fare l’errore, sulla scia di quanto spesso è accaduto nei vari livelli del nostro Partito, di concentrare la nostra discussione, le nostre energie sulla ricerca dei “colpevoli” piuttosto che delle soluzioni ai problemi che attanagliano la nostra amata Canicattì.

Le prese di posizioni assunte da autorevoli esponenti del nostro circolo, erano state ampiamente annunciate nel corso delle  varie riunioni che abbiamo celebrato a partire dallo scorso Settembre. Come ribadito anche dal Sindaco, nel corso di quelle riunioni fiume, eravamo TUTTI concordi sulla urgente necessità di rilanciare l’azione amministrativa.

Sin dalla prima riunione, avevo da subito manifestato apertamente la necessità di invertire la rotta, tramite l’attuazione di una serie di azioni, diverse ma strettamente collegate tra loro, sintetizzabili in questi tre punti:

  • migliorare l’approccio comunicativo con la città;
  • rafforzare la macchina burocratica;
  • modificare l’assetto politico/amministrativo della giunta.

A ciò si sarebbe dovuto aggiungere una urgente riorganizzazione del nostro circolo anche in vista di quella che sarebbe stata la fase congressuale.

A tal proposito, ricordo a tutti i miei compagni di partito che, il sottoscritto, il 20 Giugno 2016, ovvero all’indomani della vittoria alle ammistrative, aveva sottolineato la necessità di celebrare un congresso straordinario per aprire ad una maggiore partecipazione di cittadini ed elettori.
Purtroppo fui inascoltato.

Il nostro circolo necessita della fase congressuale al fine di nominare gli organismi previsti dallo statuto che possano coadiuvare i Consiglieri Comunali, il Capogruppo ed il Segretario cittadino del Partito Democratico.

All’Ing.  Gaetano Vella, a cui è stata confermata la fiducia quale segretario politico del circolo di Canicattì nel corso di una riunione tenutasi nell’estate del 2017, spetterà il compito di guidare il circolo fino alla celebrazione della prossima fase congressuale.

Le prossime settimane segneranno una svolta nella storia di Canicattì: l’eliminazione dei cassonetti stradali, il collocamento in pensione del Segretario Generale e la discussione in Consiglio del Piano di Riequilibrio Finanziario, necessitano sicuramente la nostra massima e primaria attenzione.

Mi permetto umilmente di suggerire al Sindaco di trovare le modalità per farsi aiutare maggiormente da chi, nel rispetto dei diversi ruoli, offre le proprie competenze, il proprio entusiasmo, il proprio impegno per contribuire a risolvere i problemi della nostra città.

Solo attraverso un coinvolgimento concreto di tutte le energie che la nostra città offre si potranno affrontare e tentare di risolvere i problemi della nostra Canicattì, con la consapevolezza che il nostro partito ha l’obbligo di superare le divergenze e ritrovare l’unità per portare a termine questa seconda parte di legislatura nel solco del programma elettorale che gli elettori hanno premiato alle scorse amministrative.

 

Angelo Cuva



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



2 Risposte per “Il Consigliere Cuva “Incomprensioni che potevano e dovevano essere evitate. La città aspetta ben altro””

  1. Il grillo parlante ha detto:

    Colpisce soprattutto che il pensionamento del cosiddetto garante della legalità, cioè il segretario comunale, sia considerato come svolta nella storia di Canicattì al pari dell’eliminazione dei cassonetti stradali….sarà stato un involontario accostamento?

  2. Elettore PD deluso ha detto:

    Consigliere Cuva. Mi permetta di dirle che nelle prossime settimane occorre anche e soprattutto una svolta che riguardi le critiche situazioni di illegalità che pervadono l’ente Comune, gravemente sottaciute dai vertici politici e amministrativi comunali. Legalità, grazie.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata