Notizie | Commenti | E-mail / 22:26
                    






Prima la chat erotica, poi il ricatto: lei gli pubblica un annuncio su una pagina per gay, arrestata

Scritto da il 23 marzo 2019, alle 06:08 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

 I carabinieri di Bronte, coadiuvati da quelli di Gravina di Catania, hanno arrestato una 29enne di San Giovanni La Punta per tentata estorsione continuata.

Le indagini sono state avviate in seguito alla denuncia presentata ai carabinieri da un quarantenne che dichiarava di essere stato vittima di un tentativo di estorsione da parte di una donna.

L’uomo raccontava di aver notato qualche giorno prima, consultando un noto sito web di incontri al quale era solito collegarsi, un annuncio che lo aveva interessato e di avere contattato tramite un messaggio WhatsApp l’utenza indicata sull’annuncio, il cui profilo riproduceva la foto (falsa) di una donna giovane e avvenente.

Intrapresa con lei una conversazione, quest’ultima gli avrebbe indicato le tariffe (50 euro) da lei richieste per inviargli delle fotografie e dei video di carattere erotico precisandogli che il pagamento avrebbe dovuto essere effettuato a mezzo accrediti su carta prepagata.

L’uomo ha inizialmente rifiutato l’offerta, salvo poi ripensarci e comunicarle, sempre tramite messaggistica, di essere disposto a pagare ma non tramite carta prepagata. A quel punto la donna, apparentemente stizzita, avrebbe risposto che invece di 50 euro la tariffa era salita a 100 euro, minacciandolo che si sarebbe vendicata se il pagamento non fosse stato eseguito, attraverso una inserzione del soggetto sulla pagina del sito dedicata agli incontri tra “soli uomini”, dove sarebbe stata inserita la foto estrapolata dal profilo WhatsApp del poveretto e il suo numero di telefono.

Minaccia tramutatasi nel giro di pochi minuti in realtà, quando effettivamente la vittima, collegandosi al sito, trovava già pubblicato un annuncio con la propria foto e il numero telefonico dove chiedeva esplicitamente incontri con uomini a sfondo sessuale.

Preoccupato per le ripercussioni di natura personale dell’annuncio, ha contattato la ragazza per offrirle 50 euro in cambio della rimozione dell’inserzione, offerta rimandata al mittente dalla giovane che ribadiva la sua richiesta di 100 euro.

Tormentato nel giro di pochi giorni da telefonate da parte di uomini che chiedevano di incontrarlo, il quarantenne ha deciso di rivolgersi ai carabinieri, consentendo agli inquirenti di risalire all’identità della donna, la quale era stata già destinataria di misure cautelari per reati analoghi.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata