Notizie | Commenti | E-mail / 17:12
                    






Campobello di Licata, ultimo atto con premiazione del Festival regionale “Fratelli di scena”

Scritto da il 31 marzo 2019, alle 06:56 | archiviato in Campobello Di Licata, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Ultimo atto della settima edizione del Festival regionale del teatro Libero “Fratelli di scena”, in programma, stasera (domenica 31 marzo), a Campobello di Licata, all’auditorium “Prof. Carmelo Graci” del centro polivalente per i servizi socio-culturali di via Trieste.  “U sciò” e lo spettacolo “Assedio a Parigi” , a cura della compagnia Italia di Palermo,  con i “pupi” di Martino Rabuazzo,  con  la regia di Antonino e Giuseppe Viola,   dell’Opera dei Pupi,  concluderanno il festival, con  inizio alle ore 21. In serata, l’assegnazione del premio “Carmelo Graci”. Sul palcoscenico si sono succeduti varie compagnia teatrale:  “Teatro stabile Nisseno” in “La vita è una commedia”;  “Quelli della Parnasso” di Campobello in “Don FaNent”;  “Amici del Teatro” di Vittoria in “Trappole d’Amore”; Compagnia “Antidoto” di Gela in “Follie”; di Cosimo Coltraro ed Emanuele Puglia di Catania in “L’Alba del Terzo Millennio”;  “Casa del Musical” di Agrigento in “L’Uomo, la Vespa e la Virtù”. Il festival regionale del teatro libero è su iniziativa della locale associazione “Helios”, col patrocinio del Comune e la collaborazione di “Artisti associati”, Uilt, “Covo degli artisti”, Acsi ed “Athena Club”.

Giovanni Blanda



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata