Notizie | Commenti | E-mail / 22:23
                    






Nuove ciclovie turistiche in Sicilia, M5S: “Opportunità per rendere più attrattivo il territorio”

Scritto da il 15 aprile 2019, alle 06:02 | archiviato in Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Corale la soddisfazione del Movimento 5 Stelle per un altro importante passaggio verso la nascita della “Ciclovia Magna Grecia” tra Sicilia, Calabria e Basilicata. Tra le dieci ciclovie inserite nel piano nazionale, si snoderà per circa mille chilometri da Lagonegro a Pozzallo passando per Messina, Catania, Siracusa e Pachino. Il protocollo tra il ministero delle Infrastrutture e le Regioni è stato siglato e le risorse per il progetto di fattibilità saranno messe a disposizione entro 90 giorni.

 

“Si tratta di una grande opportunità – hanno commentato le deputate regionali Stefania Campo, Gianina Ciancio, Valentina Palmeri, Roberta Schillaci e Valentina Zafarana  – che si apre a favore della Sicilia, sia per la mobilità sostenibile che per la spinta ad un ulteriore sviluppo dei territori sul piano turistico. I nostri portavoce in commissione Trasporti alla Camera, Paolo Ficara, Luciano Cantone e Angela Raffa, hanno sottolineato come Il turismo in bici oggi generi un valore economico pari a 7,6 miliardi di euro all’anno. Questo flusso è sempre più alimentato da appassionati di escursionismo su due ruote e con le adeguate infrastrutture potrà riversarsi in Sicilia con effetti del tutto positivi per la nostra immagine, per l’economia dell’Isola e naturalmente in favore di una mobilità sana, del tutto compatibile con l’ambiente. Abbiamo fatto il primo passo, ma i progetti saranno estesi per coinvolgere altri territori della Sicilia”.

 

“Già dallo scorso anno – ricordano dal M5S – abbiamo acceso i riflettori sulla necessità di presentare il progetto della sezione siciliana della ‘ciclovia della Magna Grecia’ e presentato in proposito un’interrogazione all’assessorato infrastrutture per chiedere cosa volesse fare per intercettare i fondi messi a disposizione dal Ministero. Grazie a queste risorse, destinate alla progettazione, la ciclovia siciliana sarà parte di un sistema di cicloturismo di dimensione europea. Un successo che scaturisce dall’impegno che il Movimento ha posto a ogni livello, da quello regionale a quello nazionale. I vari rappresentanti impegnati nel territorio, in sinergia, hanno accompagnato l’azione del ministero in questa prima fase che ha portato alla firma del protocollo d’intesa”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata