Notizie | Commenti | E-mail / 05:42
                    






Palma di Montechiaro: lavori in corso …come non si dovrebbero fare…. siamo alla follia (foto)

Scritto da il 15 aprile 2019, alle 07:11 | archiviato in Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Da oltre 2 mesi, a Palma di Montechiaro, sono stati avviati i lavori di riqualificazione del centro storico che dovrebbero completarsi a giugno. Le operazioni di ristrutturazione delle strade e degli impianti hanno causato la chiusura forzata e non preventivata di circa metà delle attività presenti nella zona interessata. Tutto questo perché i cantieri sarebbero stati aperti – secondo le segnalazioni di alcuni cittadini ed esercenti – senza alcun preavviso. A tal punto che ad un’attività in particolare sarebbe stata imposta la chiusura forzata per non intralciare il lavoro degli operai. Questi ultimi, durante le operazioni di scarificazione del manto stradale, avrebbero tranciato i cavi della linea telefonica lasciando la zona senza rete fissa ed internet. In piazza Domenico Provenzani un panificio e un bar sono stati costretti ad abbassare le saracinesche in attesa che i lavori siano completati.

Gli addetti ai lavori, tra l’altro, secondo quanto riferito da alcuni residenti della zona, non avrebbero provveduto a collocare le passerelle pedonali senza garantire un minimo di sicurezza.

L’apertura di un cantiere – dicono alcuni palmesi – di regola prevede la predisposizione di misure di sicurezza a norma di legge. In questo caso non sono mai state installate ringhiere e passerelle pedonali per consentire ai pedoni di raggiungere le attività e di entrare ed uscire dalle proprie abitazioni senza rischi per la propria incolumità. Non si è mai visto un cartello che indicasse il nome della ditta incaricata, la data d’inizio e fine lavori, nonché divieti fondamentali per la tutela della popolazione. Paradossalmente sono state interdette al traffico strade perfettamente transitabili”.

Una delle fasi più importanti dell’intervento di riqualificazione prevede il rifacimento della via Turati. “A tal proposito – continuano i cittadini e commercianti della zona – il sindaco aveva garantito un intervento preliminare in piazza Provenzani per poi passare, solo in un secondo momento, alla piazza antistante la cattedrale. Se gli operai si fossero attenuti a questo programma, la via Tannorella sarebbe rimasta transitabile nella prima e nella seconda fase dei lavori. Invece le operazioni di demoliazione hanno coinvolto entrambe le vie contemporaneamente. Il risultato è sotto gli occhi di tutti con diverse attività costrette a chiudere. Tra queste figura una farmacia, un servizio di pubblica utilità nonché primo presidio di soccorso territoriale. Inoltre la chiusura improvvisa o la non fruibilità della farmacia pone il titolare in una situazione passibile di denuncia per omissione di soccorso, dovuta appunto al mancato servizio. Basti pensare ad una situazione di emergenza come il trasporto di bombole di ossigeno molto pesanti, che necessitano la sosta di un mezzo davanti la farmacia per consentire di caricarle. Operazione assolutamente impossibile da effettuare in questa situazione. Tombini scoperchiati, fogne a cielo aperto con topi che fanno capolino in strada, cavi e materiale ferroso in bella vista completano uno scenario davvero desolante. E come se non bastasse la situazione odierna è in stallo con gli operai costretti ad incrociare le braccia perché non si riesce a reperire le tubature per completare il nuovo acquedotto. E quindi ci si ritrova a camminare tra solchi di terra profondi un metro”.

A questo punto i cittadini chiedono al sindaco la convocazione di una riunione urgente per fare il punto sulla situazione.

“Nessuno è contrario ai lavori – puntualizzano – ma chiediamo un minimo di tutela. Nonostante tutte le rassicurazioni del caso, ad oggi ci troviamo in gravissime difficoltà. Circa 10 attività commerciali non riescono ad andare avanti e si rischia addirittura la stabilità di oltre 25 famiglie tra personale dipendente e titolari”.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata