Notizie | Commenti | E-mail / 22:26
                    






Morì a 48 anni per un ascesso dentale, Procura chiederà processo per omicidio colposo

Scritto da il 16 aprile 2019, alle 06:18 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Un’inchiesta farà luce sulla morte di un consulente di 48 anni di Marsala (Trapani), morto il 10 aprile di due anni fa all’Ospedale Civico di Palermo, dove era stato ricoverato in Rianimazione con l’elisoccorso dall’ospedale di Trapani per un ascesso che si era trasformato in una grave setticemia.

La pm Giulia Beux della Procura di Palermo ha chiuso le indagini a carico di alcuni sanitari che hanno preso in cura l’uomo, che ha lasciato un figlio di 14 anni, e si avvia a chiedere il rinvio a giudizio degli indagati, accusati di omicidio colposo.

“Non si può morire a soli 48 anni per un banale ascesso dentale. Voglio giustizia per questa morte assurda”, dice il  fratello della vittima.“Io ho fiducia nella giustizia, ma non posso accettare che mio fratello sia morto per un ascesso. E se qualcuno ha sbagliato, deve pagare. Mio fratello ha lasciato un vuoto incolmabile in tutti noi, a partire dal figlio che oggi ha 16 anni a mia madre che non riesce a superare questo grande dolore”.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata