Notizie | Commenti | E-mail / 06:39
                    






Ministro chiede sospensione, magistrato lo denuncia ai carabinieri

Scritto da il 23 aprile 2019, alle 06:18 | archiviato in Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il giudice del Tribunale civile di Catania, Maria Fascetto Sivillo, 62 anni, da 30 in magistratura, ha denunciato ai carabinieri il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ipotizzando il reato di abuso d’ufficio.

L’esposto è stato depositato dopo che nei suoi confronti il Guardasigilli ha avanzato alla sezione Disciplinare del Csm la richiesta cautelare di sospensione dalle funzioni e dello stipendio e il collocamento fuori dall’organico della magistratura.
Il ‘caso’ del giudice in servizio a Catania è legato a contenziosi per l’assegnazione di fascicoli. Vicende per le quali il Plenum del Csm ha già disposto il trasferimento per incompatibilità ambientale di Maria Fascetto Sivillo, mentre in sede di Commissione è in corso un’altra istruttoria. “So bene che rientra nei poteri del ministro della Giustizia promuovere l’azione disciplinare e chiedere una misura cautelare – scrive nella denuncia il giudice – ma so altrettanto che ciò è possibile soltanto in presenza di determinate specifiche, attuali, gravissime e circostanziate condizioni. Presupposti questi che non rientrano nel mio caso”.

Secondo Maria Fascetto Sivillo “il ministro Bonafede” si sarebbe “limitato a recepire acriticamente note” nei suoi confronti “senza compiere alcuna attività”. Quindi, scrive il giudice, “senza conoscere né la mia persona, né il mio operato, né la mia storia, né il mio fascicolo” ha “immotivatamente, inopinatamente ed ingiustamente chiesto nei miei confronti la misura cautelare più affittiva”. “Non c’è dubbio – conclude il giudice nella denuncia ai carabinieri – che il ministro Bonafede, così agendo e debordando dalle sue funzioni, ha posto in essere un’illegittima condotta, arrecandomi un danno ingiusto e certamente evitabile”.
In seguito alla denuncia del magistrato la Procura di Catania, come atto dovuto, potrebbe iscrivere Bonafede nel registro degli indagati e poi, entro 15 giorni, chiedere al Tribunale dei ministri l’archiviazione del fascicolo o la richiesta di autorizzazione a procedere nei suoi confronti.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Ministro chiede sospensione, magistrato lo denuncia ai carabinieri”

  1. Lo Curto Giuseppe ha detto:

    Ti interessa il mondo della Giurisprudenza italiana ?
    Segui il CSM. Sezione Disciplinare !

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata