Notizie | Commenti | E-mail / 02:59
                    






Striscione per la Pace al Comune di Lampedusa, Don Ciotti e Martello: “nessuno lo rimuoverà”

Scritto da il 21 maggio 2019, alle 06:46 | archiviato in Agrigento, Costume e società, Cronaca, Lampedusa, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

“Lampedusa per un Mediterraneo di Pace”: è la frase scritta su uno striscione appeso questa mattina sul prospetto del Municipio di Lampedusa, al balcone dell’ufficio del sindaco Totò Martello.
“Lampedusa è un’isola di pace, nessuno rimuoverà questo striscione”, è stato il commento di Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, che stamane insieme al sindaco Martello ha accolto proprio nella piazza di fronte il Municipio centinaia di giovani lampedusani e linosani dell’Istituto Pirandello in occasione di “Libera la Natura”, l’iniziativa giunta sull’isola alla sua nona edizione.

Don Ciotti ha ribadito, parlando ai tanti giovani presenti in piazza, la necessità che ognuno faccia la propria parte nella direzione della pace e dell’accoglienza. “Ma la prima riforma da fare nel nostro Paese – ha detto – è la riforma delle nostre coscienze”.

Prendendo spunto dallo slogan di Don Ciotti riportato anche sulle magliette indossate dai giovani in piazza, il sindaco Totò Martello ha poi ribadito l’importanza di non fermarsi alle parole: “Ognuno di noi deve agire concretamente per provare a costruire una società più equa e solidale. Non basta commuoversi, bisogna muoversi”, ha detto il sindaco. #Lampedusa #Libera #Pace #Mediterraneo



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata