Notizie | Commenti | E-mail / 06:18
                    






Brucia l’auto della donna che lo aveva denunciato: arrestato

Scritto da il 17 giugno 2019, alle 06:24 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

I Carabinieri della Stazione di Trecastagni hanno arrestato il 55enne i del posto, in esecuzione di una misura cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Catania, in ordine ai reati di ricettazione, estorsione e danneggiamento seguito da incendio.

Le indagini, coordinate dai magistrati della Procura della Repubblica etnea, hanno evidenziato come l’uomo, lo scorso 10 marzo, al solo scopo di trarne profitto, dopo aver ricevuto una Fiat Panda rubata ad una donna di Trecastagni, la minacciò utilizzando le seguenti espressioni “Dammi i soldi della benzina che la macchina te la riporto io” costringendola a consegnargli il denaro per il carburante (5 euro).

Alla scelta della vittima di rivolgersi ai carabinieri per denunciare l’accaduto, l’indagato, nella notte dello scorso 25 aprile, applicò una ritorsione appiccando il fuoco ad un’altra auto della poveretta, una Renault Clio parcheggiata a Trecastagni, generando un reale pericolo qualora le fiamme si fossero propagate alle vicine abitazioni.

Le azioni criminali dell’odierno indagato sono state riassunte in una informativa degli investigatori che condivisa appieno dal giudice si è tradotta nell’emissione della misura restrittiva.

L’uomo è stato raggiunto dal provvedimento nel carcere di Catania Piazza Lanza, dov’è recluso in custodia cautelare per fatti reato collegati alla medesima vicenda.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata