Notizie | Commenti | E-mail / 08:34
                    






Maltrattamenti in asilo nido, arrestata maestra

Scritto da il 17 giugno 2019, alle 06:30 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Un’insegnante di un asilo nido, che accoglie bambini da pochi mesi a tre anni, è stata arrestata e posta ai domiciliari dai carabinieri di Ragusa per maltrattamenti a minorenni in un istituto di istruzione.

Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore Riccio.

Si stava preparando per andare a scuola come ogni mattina la maestra che oggi, di buonora, ha aperto ai carabinieri della Stazione di Ragusa Ibla.

La sua espressione, spiegano i carabinieri, tra l’incredulo ed il sospetto, non lasciava trapelare alcuna preoccupazione fino a quando non le è stata notificata l’ordinanza di custodia cautelare che il Gip ha spiccato nei suoi confronti. Le viene contestato il reato di maltrattamenti aggravati perchè commessi nei confronti di minori all’interno di un istituto scolastico, ancor più gravi, se si può dare una misura ai fatti, poichè i bambini dell’asilo nido in cui la maestra presta servizio hanno al massimo 3 anni.

Precise le contestazioni del Gip che fa riferimento a sette episodi, i più gravi, tra quelli video-ripresi e intercettati, nel mese di maggio scorso, all’interno dell’asilo dai carabinieri della Stazione di Ragusa Ibla.

La maestra che strattona i bambini, che li blocca per imboccarli e che tira loro degli schiaffi per far si che obbediscano ai suoi comandi urlati. Gli episodi riguardano in particolare tre bambini, ma ad assistere ai maltrattamenti erano tutti i piccoli frequentatori che restavano basiti ed attoniti per le grida della maestra e gli schiaffoni agli altri.

I militari, raccolta la richiesta della giovane madre di fare chiarezza su quanto stesse accadendo tra le mura dell’asilo, per non inficiare l’attività di ricerca delle prove, hanno agito con molta discrezione e riservatezza iniziando immediatamente l’attività tecnica che ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti della maestra 56enne sottoposta agli arresti domiciliari.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata