Notizie | Commenti | E-mail / 23:46
                    








Cgil, Cisl e Uil scrivono al Prefetto Caputo: “quale il futuro dei lavoratori Girgenti Acque”

Scritto da il 19 giugno 2019, alle 06:46 | archiviato in Agrigento, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

A seguito dell’incontro con il presidente e il direttivo dell’Ati, le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil hanno scritto al prefetto di Agrigento, Dario Caputo sul futuro dei lavorati della Girgenti Acque SpA e Hydortecne .

“Abbiamo avuto la spiacevolissima sensazione che in quell’organismo così come tra i sindaci prevalga una tendenza a considerare il personale del servizio idrico integrato, oggi distribuito tra Girgenti Acque SpA e Hydortecne, come un peso e non come una risorsa – hanno scritto i segretari Massimo Raso, Emanuele Gallo e Gero Acquisto – . Così come è diffusa la convinzione che esso sia ridondante rispetto alle reali necessità del servizio. Noi riteniamo, al contrario, che se si vuole fornire un servizio di qualità ed efficienza, come risulterà da un serio ‘piano industriale0, il personale in atto servirà tutto”.

I sindacati confederali, per tutelare i lavoratori, sono inevitabilmente sul piede di guerra. “Una cosa appare certa, di eventuali e non auspicabili situazioni di eccedenza di personale, dovremo farci carico tutti, nessuno pensi che questo sia un problema solo per il sindacato che, ovviamente, se ne farà carico – hanno aggiunto Raso, Gallo e Acquisto – . Sarebbe utile un confronto di merito su queste questioni anche con la qualificata presenza dei commissari Venuti e Dell’Aira e con la presidenza dell’Ati anche perché, come accaduto altre volte, non vorremmo trovarci di fronte ad un ‘piano’ confezionato e che non tenga conto della specificità della nostra condizione. Solo gli operatori  – concludono i sindacalisti – che da 12 anni combattono con le condizioni reali delle nostre infrastrutture (distributive e di depurazione) sanno esattamente di cosa stiamo parlando”.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata