Notizie | Commenti | E-mail / 23:49
                    








Furto di energia e truffe all’Enel: al via processo a venti persone

Scritto da il 19 giugno 2019, alle 06:36 | archiviato in Agrigento, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Si è aperto il dibattimento nell’ambito del processo scaturito dall’operazione dei carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento denominata “Alta Tensione”.

La vicenda, dopo alcuni rinvii per l’individuazione di un nuovo collegio giudicante compatibile, è approdata questa mattina in aula davanti i giudici della prima sezione penale del Tribunale di Agrigento presieduta da Alfonso Malato con a latere i giudici Giuseppa Zampino e Katia La Barbera.

L’operazione, condotta dai militari dell’arma agrigentini nel marzo 2017, avrebbe fatto luce su un giro di allacci abusivi di energia elettrica costruiti artificialmente e distribuiti nella provincia di Agrigento. L’inchiesta, nata dalla denuncia di un imprenditore a cui era stata avanzata dai verificatori una richiesta di denaro, vede oggi sul banco degli imputati – dopo il rinvio a giudizio – venti persone.

Le figure principali sono due verificatori Enel che, dietro compenso, avrebbero chiuso un occhio su eventuali controlli. Il processo riprenderà per l’audizione dei primi testimoni il prossimo 23 settembre.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata